F1 | GP Russia – Qualifiche Red Bull, Horner: “Cauti con Max, delusione per Checo”

Al termine delle qualifiche del GP di Russia parlano i protagonisti di casa Red Bull: le dichiarazioni di Horner e dei piloti.

qualifiche russia red bull
Fonte: @redbullracing Twitter

Le qualifiche del Gran Premio di Russia vanno in archivio con amarezza da parte di Red Bull. Le due punte del team di Milton Keynes scatteranno dall’ultima e dalla nona piazzola. Se il fondo dello schieramento era certo per Verstappen dopo la sostituzione del motore, lo stesso non si può dire per la P9 di Perez, autore di un sabato pomeriggio non sfavillante.

Il messicano della scuderia taurina è riuscito a mettersi alle spalle in Q3 il solo Esteban Ocon: non quanto ci si aspetta da colui che dovrebbe tentare di contrastare le Mercedes in assenza del compagno leader iridato.

Al termine della giornata di qualifiche intorno al Villaggio Olimpico dei Giochi Invernali 2014, Horner ed i due piloti Red Bull hanno commentato la propria esperienza in pista.

Le parole dei protagonisti

Max Verstappen scatterà ultimo a causa della quarta power unit omologata. A decisione effettuata, l’olandese ha scelto la prudenza: “Abbiamo deciso di non fare troppi giri per evitare problemi ed incidenti. Non ne sarebbe valsa la pena.”

“Le condizioni erano comunque buone”, continua il 23enne di Hasselt, il grip non era male; mi aspetto condizioni simili i gara”. Il #33 della Red Bull conclude: “Faremo del nostro meglio per portare a casa il maggior numero di punti.”


Leggi anche: F1 | Qualifiche GP Russia – Norris in pole a Sochi: “Fantastico, non me l’aspettavo. Ringrazio il team”


Dall’altra parte del box regna il rammarico. Sergio Perez rivela: “Le cose nelle prime due manche sembravano promettenti. Le mutevoli condizioni climatiche hanno però reso il tempismo ancor più importante, forse avremmo dovuto montare le soft un giro prima“. Poi la speranza: “La macchina andava bene sul bagnato, in gara può accadere di tutto.”

Ad intervenire nel post-quali è anche Christian Horner, team principal della scuderia: “Sapendo della penalità di Max abbiamo deciso – viste le condizioni meteo – di evitare rischi: il gioco non valeva la candela”, spiega il britannico.Checo sarà deluso di partire solo nono. Ha commesso un errore durante l’outlap in Q3: questo ha compromesso il riscaldamento degli pneumatici. Il tempo sembra possa essere sereno in gara, la griglia è inaspettata e su una pista in cui si può sorpassare. Chissà che non ne esca una gara piuttosto interessante”, conclude Horner

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.