F1 | GP Russia, qualifiche – Williams: “Felici di essere davvero in lotta con almeno una Ferrari”

George Russell riporta la Williams in Q2 mentre un problema al sistema frenante blocca ancora una volta Nicholas Latifi in Q1. Quattordicesima e diciannovesima posizione al termine delle qualifiche del Gran Premio di Russia: il team di Grove guarda con fiducia alla gara di domani sul circuito cittadino di Sochi, forte di una vettura in costante miglioramento sessione dopo sessione. qualifiche gp russia williams

qualifiche gp russia williams
Foto Williams Racing

Più di quanto ci aspettassimo“: esulta George Russell per il risultato ottenuto al termine delle qualifiche del Gran Premio di Russia. Quattordicesima posizione per il giovane talento inglese, il quale riporta la Williams in Q2. Nicholas Latifi con la diciannovesima piazza purtroppo si vede negato ancora una volta l’accesso alla seconda manche per un problema al sistema frenante che dovrà essere investigato dalla squadra. qualifiche gp russia williams

Tutti i membri del team fondato da Frank Williams mostrano fiducia in vista della gara di domani: la vettura è stata in costante miglioramento sessione dopo sessione, mostrandosi vicina in termini di performance ai suoi diretti rivali Haas e Alfa Romeo. Con sorpresa si è aggiunto un altro avversario con cui bisognerà fare i conti, soprattutto in partenza; la Ferrari di Sebastian Vettel, con il tedesco che scatterà alle spalle di Russell. L’obiettivo sarà quello di guadagnare – o quantomeno mantenere – posizioni allo spegnimento dei semafori e fare tutto il possibile per avvicinarsi alla zona punti.

George Russell, P14 qualifiche gp russia williams

E’ più di quanto avremmo potuto aspettarci e sperare, quindi sono molto felice. Il nostro obiettivo era quello di sopravanzare sia Haas che Alfa questo fine settimana e abbiamo fatto un ottimo lavoro per stare davanti loro in Q1. In Q2 è stato fantastico saltare davanti a Sebastian (Vettel, ndr) perché avevamo solo un treno di gomme. Sentivo bene la macchina, ero soddisfatto del giro e penso che siamo in una forma davvero buona per domani.”

“Negli ultimi due fine settimana ci siamo concentrati maggiormente sulla domenica poiché abbiamo riconosciuto che il nostro ritmo del sabato è stato buono, ma il nostro ritmo della domenica non lo ha eguagliato. Abbiamo bilanciato il nostro passo tra qualifica e gara qui, il che ci metterà in una buona posizione domani. Penso che Haas e Alfa abbiano ancora un vantaggio su di noi, quindi penso che sarà una gara da guidare in modo più veloce che posso e controllare i miei specchietti per assicurarmi che non mi sorpassino.”

Nicholas Latifi, P19

Sono deluso dalle qualifiche di oggi. La sessione è stata dettata dal feeling che avevo sui freni e dal giro di warm up non ho avuto la presa sui freni. Ho avuto un bloccaggio e ho perso il mio primo giro, che poi ti mette sulla difensiva per il secondo. Dobbiamo indagare sul perché, poiché era molto peggio delle sessioni di pratica.”

“Domani sarà interessante; abbiamo orientato la nostra macchina verso la gara per essere più competitivi in ​​modo da poter lottare. Sono ottimista sul fatto che potremo andare avanti, è una pista difficile per i sorpassi e per seguire quindi una buona partenza sarà fondamentale. Tutto sommato, spingeremo per andare avanti.”

Dave Robson, Capo del reparto “Performance del veicolo” 

“Oggi abbiamo avuto nel complesso una buona giornata ed è stato un peccato che Nicholas (Latifi, ndr) non sia riuscito a mettere insieme il suo giro in qualifica. Abbiamo spinto la macchina più forte ogni sessione di questo fine settimana. Entrando nelle FP3 pensavamo di aver spinto le cose un po’ troppo oltre, ma dalle qualifiche eravamo fiduciosi di aver fatto davvero dei buoni progressi. Il cambiamento delle condizioni di vento di questo pomeriggio ha modificato un po’ l’equilibrio e i punti di frenata, ma i piloti e gli ingegneri sono stati in grado di adattarsi abbastanza rapidamente una volta iniziata la sessione di qualifiche.”

La squadra ha fatto un buon lavoro per dare ai piloti l’opportunità di preparare le gomme per ogni manche senza dover litigare con altri piloti. Purtroppo la necessità di badare alle gomme nel giro di uscita rende difficile mantenere i freni caldi e Nicholas (Latifi, ndr) ha iniziato il suo giro con i freni appena fuori dalla nostra finestra, cosa che gli è costata all’inizio del giro.”

“George (Russell, ndr) ha avuto un tempo leggermente più facile con gomme e freni ed è stato in grado di sfruttare bene la macchina in Q1. Essendo passati alla Q2 con un solo treno di gomme nuove, abbiamo deciso di completare la nostra corsa nella tranquilla fase centrale della sessione, e questo ha funzionato bene con George (Russell, ndr) non ostacolato da altre vetture. Anche se non siamo riusciti a vedere l’ultimo tempo sul giro di Vettel,;possiamo comunque essere felici di essere davvero in lotta con almeno una Ferrari.

È un lungo tratto fino alla curva 2 qui e quindi potremmo avere l’opportunità di guadagnare alcune posizioni all’inizio della gara. Da lì cercheremo di fare più progressi possibili e vedere se riusciamo ad avvicinarci di nuovo alla zona punti.”

 

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Russia – Griglia di partenza: Hamilton graziato dai commissari, Verstappen interrompe la serie di prime file Mercedes

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.