Pubblicato il 26 Settembre, 2020 alle 12:14

F1 | GP Russia – Sintesi FP3: super Hamilton davanti a Bottas, terzo Sainz, ma attenzione a Verstappen

Nelle FP3 del GP di Russia è Hamilton a dettare il passo davanti a Bottas. Sainz 3°, ma Verstappen vuole insidiare i Mercedes. Bene Vettel, settimo.

Le FP3 del GP di Russia si aprono sotto un cielo piuttosto nuvoloso con qualche sprazzo di sole. La temperatura dell’aria è di 26 gradi centigradi, quella dell’asfalto è di 38.

La prima metà di sessione

Il primo a scendere in pista e a far segnare un tempo è Lando Norris con gomma media: 1:36.423 è il primo riferimento cronometrico del britannico.

Pochi minuti dopo è Ricciardo a confermare la competitività della Renault, girando in un 1:35.672, staccando di 7 decimi Norris, di 1.2 secondi Grosjean e di 1 secondo e mezzo Magnussen.

A 45 minuti dal termine Bottas fa segnare il tempo di 1:35.183, abbassando il tempo dell’australiano di circa mezzo secondo. Nel t2 però la miglior prestazione è di Ricciardo, che ha fatto segnare il suo tempo con gomma media, Mercedes con le soft.

Bottas si lamenta dello scarsissimo grip della pista. I due Mercedes si sono resi protagonisti di due lunghi.

Nel frattempo i due Alpha Tauri sembrano a proprio agio: Gasly è secondo in 1:34.8, davanti di 4 decimi a Kvyat. Leclerc arriva sul traguardo con un distacco di 1.2 secondi da Bottas, il monegasco monta gomma media.

Nel frattempo Bottas si migliora e fa segnare un 1:34.2, mentre Hamilton trova finalmente un giro buono e si posiziona a due decimi di ritardo dal compagno.

Entrano in pista anche le Red Bull. Albon gira con gomma gialla in 1:35.6. Gasly intanto prova a migliorarsi ma perde la vettura e si gira in curva 10: nessuna grave conseguenza per lui che però decide di rientrare ai box.


A mezz’ora dal termine si lancia anche Max Verstappen con pneumatici soft: l’olandese nel primo settore è molto vicino a Bottas, nel t2 il distacco dal finlandese rimane invariato e nell’ultimo settore è il più veloce. Verstappen arriva sul traguardo con un ritardo di 17 millesimi dalla Mercedes numero 77.

A 28 minuti dalla bandiera a scacchi la top 10 è così formata: Bottas, Verstappen, Hamilton, Gasly, Ocon, Kvyat, Perez, Leclerc, Ricciardo e Stroll.

Seconda metà di FP3

A 25 minuti dal termine Verstappen torna in pista con gomme soft. Non si migliora nel terzo settore, ma si dimostra estremamente competitivo migliorando i primi due settori. La Red Bull appare molto stabile e docile, almeno per l’olandese.

I due piloti Mercedes si sono lamentati in radio di non riuscire a scaldare in modo ottimale l’asse anteriore. Gli ingegneri dettano ai piloti in quali punti della pista utilizzare il DAS.

Bottas rientra sul circuito per tentare nuovamente un giro veloce. Nel primo settore il finlandese si migliora di 45 millesimi (34.092), nel settore centrale guadagna 117 millesimi su se stesso; arriva poi sul traguardo in 1:34.055, abbassando il proprio tempo di 2 decimi.

Anche Lewis Hamilton ritorna in pista con mescola soft. Nel primo settore sono 42 i millesimi di ritardo dal compagno, nel t2 invece fa fucsia e guadagna 372 millesimi. Il britannico arriva sul traguardo migliorandosi in 1:33.279: oltre 7 decimi sul compagno.

La pista sembra essere diventata più gommata. Vettel si mette in P4 a 5 decimi da Bottas (1:34.594), seguito da Leclerc in quinta (1:34.806). Russell settimo a due decimi da Leclerc.

A dieci minuti dal termine tutti provano a migliorarsi. Kvyat si porta in P5 davanti a Leclerc, Latifi decimo. Sainz si mette dietro alle Mercedes a 8 decimi da leader, seguito da Perez. Stroll settimo dietro a Vettel. La bagarre dietro alle Mercedes sarà tiratissima.

Verstappen illumina di viola il primo settore ma poi commette un errore e sceglie di abortire il giro.

Concluse le FP3 del GP di Russia, si va in qualifica con la seguente classifica:

Seguici anche su Instagram

F1 | UFFICIALE: Stefano Domenicali è il nuovo CEO della Formula 1: “Sono sempre rimasto in contatto con il circus”


Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.