F1 | GP Russia Williams – Russell: “Giornata difficile, ho commesso molti errori”

Il GP di Russia a detta dei piloti Williams è stato a dir poco complesso. Latifi chiude 16° mentre Russell 18° dopo una gara non certo perfetta.

Williams GP Russia
Credits: Williams

Per la Williams il GP di Russia no è stato di certo uno dei più semplici. Nicholas Latifi e George Russell hanno dichiarato di aver avuto mole difficoltà nel corso della gara senza riuscire a stare al passo con i diretti rivali. Concludono rispettivamente 16° e 18° ma a desso il compito è quello di azzerare e ripartire prossimo week end, sempre con l’obiettivo di provare a guadagnare dei punti importanti per la scuderia britannica.

Ecco un estratto delle parole dei piloti:

Nicholas Latifi

“La gara è stata difficile da gestire. Pensavamo che saremmo stati più competitivi ma abbiamo faticato molto nel primo stint e dopo il pit stop non abbiamo avuto la forza di rimontare. Strategicamente abbiamo fatto un buon lavoro decidendo di stare fuori e ritardando il rientro ai box”.

“Certo dobbiamo analizzare dove avremmo potuto fare meglio. Nel complesso però credo di aver fatto una buona gara, ho commesso qualche errore qua e la ma tutto ciò serve ad imparare e migliorare”.

George Russell

“È stata davvero una giornata difficile in cui ho commesso molti errori. Stavo combattendo contro le gomme e non riuscivo a farle andar bene. Uno dei miei obiettivi è quello di sfruttare il massimo dalle partenze e penso di aver fatto un buon lavoro questo week end”

“Ho fatto una buona partenza ma ho dovuto lasciare delle posizioni perché curva 2 è veramente stretta.Eravamo in tre li e in tre non si passa. Abbiamo molte cose da rivedere dopo questo week end e ci portiamo dietro anche cose buone ma alla fine i punti si fanno domenica e no siamo stati abbastanza bravi in questo”.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Leclerc annuncia “grossi aggiornamenti” per il GP di Germania

mm

Edoardo Borriello

Salve a tutti, sono uno studente di scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza università di Roma, da sempre grande tifoso e appassionato di F1.