F1 | GP Silverstone 2019 – Leclerc: “Volevo far capire a Verstappen che la pista non è solo sua.”

Terza posizione più che combattuta e meritata quella di Charles Leclerc al GP di Silverstone. Nonostante le difficoltà riscontrate in pista nel duello con Verstappen, l’usura delle gomme e la perdita della posizione successivamente al pit stop sotto regime di Safety Car, è stato proprio il monegasco a salire sul terzo gradino del podio.

gp silverstone leclerc
Charles Leclerc – Foto: twitter

Se c’è una cosa certa di questo GP di Silverstone è che Charles Leclerc è stato uno dei protagonisti della domenica. Il duello con Verstappen che era già cominciato negli ultimi giri del GP d’Austria è continuato per la maggior parte dei 52 giri della gara. Sicuramente questo non sarà l’ultimo ruota a ruota che vedremo tra il pilota Ferrari e l’olandese. “L’ultima gara mi ha aperto gli occhi perché mi ha mostrato quanta strada possiamo fare ed è bello per la Formula 1 avere queste battaglie al limite e sono molto contento che questa gara sia andata così. ”

“A Verstappen volevo far capire che la pista non è solo sua e che ci sono anche io. Alla fine sono contento che in queste due gare ci abbiano fatto correre così perché è così che deve essere.”

Il divertimento che ci è stato regalato, è stato vissuto appieno dal pilota Ferrari, ecco come Charles Leclerc ha commentato la sua domenica: “Probabilmente è stata la gara che mi sono goduto di più in tutta la mia carriera in Formula 1, grandioso concludere al terzo posto. Ma oggi è stato davvero molto difficile, i primi due stint non sono andati come volevamo. Sulle gomme più dure andavamo più forti ma purtroppo con la Safety Car abbiamo perso un po’ di posizioni e non è stato l’ideale per noi. Sono molto contento di concludere al terzo posto ed estremamente felice della battaglia che abbiamo fatto in pista.”

gp silverstone leclerc
Charles Leclerc – Foto: twitter

Ai microfoni di Sky ha poi spiegato: “Dentro la macchina è stato più up che down, l’unico down che c’è stato non era colpa mia né colpa di nessuno. La sfortuna, che arriva a volte, è stata la Safety Car ma a parte quello è stata la gara più divertente della mia carriera. Dopo l’Austria ho capito che si poteva essere più aggressivi e che i commissari ci avrebbero lasciato correre. Mi è piaciuto, oggi ho provato a essere più aggressivo e alla fine ha pagato, sono molto contento di essere arrivato qui.

In merito alla strategia della Ferrari, Leclerc esprime il suo consenso: “Dall’esterno è difficile da capire, ma la strategia è stata giusta. Una cosa su cui dobbiamo lavorare è il passo gara in generale, stiamo rovinando troppo le gomme rispetto alla Red Bull e alla Mercedes. Dobbiamo capire come tenere le gomme più in vita, i primi giri non sono stati male con le Soft ma poi dopo poco siamo stati ripresi dalla Red Bull.”

F1 | GP Silverstone-Hamilton: “Come la prima volta”

Veronica Bettinelli

Studentessa di Comunicazione che passa più tempo a guardare Formula 1, di quanto ne passa a studiare.