F1 | GP Silverstone 2020 Prove Libere – Renault: “Ci sono decisioni chiave da prendere”

Per il team francese il secondo weekend di fila a Silverstone è iniziato davvero nel migliore dei modo. La notizia dell’accoglimento da parte della federazione del reclamo contro la Racing Point ha subito portato buon umore nel team. Anche le sessioni di Prove Libere hanno dato i loro buoni risultati per la Renault sia in termini di tempo cronometrato che passo gara. Silverstone 2020 Libere Renault

Silverstone 2020 Libere Renault
Credits: Renault

Le temperature odierne a Silverstone hanno raggiunto il picco di oltre 31 °C e anche la direzione del vento ha avuto un ruolo fondamentale in entrambe le sessioni. Nelle FP1, entrambi i piloti hanno eseguito test aerodinamici su vari componenti, acquisendo una prima comprensione della vettura con montata la gomma Soft; uno step più morbida rispetto allo scorso fine settimana. Nella sessione del pomeriggio, le valutazioni sulle mescole dei pneumatici Soft e Hard sono proseguite con il consueto alternarsi del mix di carburante magro e carburante grasso.

Daniel Ricciardo commenta così la sua giornata di prove: Silverstone 2020 Libere Renault

“Al mattino abbiamo fatto un bel po ‘di test e raccolto molti dati, quindi sapevamo che i tempi sul giro raccolti non sarebbe stati del tutto rappresentativi del nostro potenziale. Nel pomeriggio invece, abbiamo fatto un po ‘di riscaldamento, dei cambiamenti alla macchina ed è stato fantastico. Le modifiche che abbiamo apportato hanno funzionato davvero bene. Abbiamo fatto una buona corsa sull’Hard e poi anche sulla Soft. Con la mescola più morbida ci siamo persi ancora qualcosa in alcune zone, quindi c’è sicuramente da migliorare. Anche i nostri long run sembravano promettenti, quindi è una buona base di partenza per domenica. Penso che la direzione del vento stia cambiando e vedremo come andrà domani. Nel complesso, è stata una buona giornata per noi.” 

 

Esteban ocon parla così alla luce della sua prestazione nelle prove libere: 

“La prima cosa che volevamo capire era la mescola più morbida tra le gomme disponibili ed è stata un’area di studio importante oggi. I risultati ottenuti sembrano positivi e l’auto era chiaramente abbastanza veloce. Lo stint di Daniel sulle Soft è stato sicuramente veloce, il che è positivo dato che entrambi abbiamo testato cose diverse e sarà interessante vedere i confronti. Speriamo di poterci ripetere così anche domani. Abbiamo avuto alcuni problemi, ma niente di troppo complicato e la macchina in generale è sembrata davvero buona tutto il giorno.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Silverstone – Sintesi FP2: Hamilton detta legge su gomma gialla. Problemi al motore per Vettel

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.