F1 | GP Silverstone 2020 – Qualifiche Racing Point: Hulkenberg sorprende tutti in P3

Dopo un venerdì davvero travagliato, la Racing Point può dirsi davvero soddisfatta per la performance mostrata da entrambe le vetture in qualifica. Tutti e due i driver si qualificano per il Q3 e ottengono una P6 (Stroll) e un incredibile P3 (Hulkenberg) alle spalle delle 2 Mercedes. Silverstone Qualifiche Racing Point 

Silverstone Qualifiche Racing Point
Credits: Racing Point

Il weekend della Racing Point diventa sempre più acceso. Prima la sanzione da parte della FIA per le accuse mosse da Renault alla fine accolte. Ora invece la prestazione incredibile delle qualifiche del 2° sabato in terra inglese che permettono di mettere entrambe le vetture nelle prime 3 file. File di cui la prima interamente occupata come di routine dalle Frecce Nere. il tanto amato “Hulk” della F1 da prova di sapersi adattare bene all’altissimo potenziale della vettura che, si spera, potrà davvero provare in gara per la prima volta domenica in gara. Bene anche Stroll che, nonostante qualche lieve sbavatura, comunque conquista ancora la sesta griglia a Silverstone. Silverstone Qualifiche Racing Point 

Nico Hulkenberg, in vista della partenza alle spalle di Bottas e Hamilton, dice: Silverstone Qualifiche Racing Point 

“Sono qui per fare una gara spot, le aspettative per me sono diverse sapendo che devo fare appena una gara in attesa che torni Checo. Sono stati 7-8 giorni davvero pazzi. La scorsa settimana la cosa più bella è stata tornare, ma poi ho avuto il momento più basso domenica. E’ stata davvero una cosa estrema. Questo fine settimana mi sento decisamente meglio, ed è ovvio che sia così. In macchina sto meglio, sono molto più preparato. Le Qualifiche sono state difficili. In Q2 mi sono complicato la vita da solo ed ero preoccupato di aver danneggiato la macchina. Poi in Q3 ho semplicemente spinto al massimo, ho dato tutto. Sono un po’ sorpreso di trovarmi in terza posizione, ma ovviamente ho il sorriso sul viso. Detto questo, resto con i piedi per terra, perché la gara è domani ed è quella che conta. Sicuramente dal punto di vista fisico pagherò perché non ho l’esperienza della settimana scorsa e perché poi è tutto nuovo, monoposto compresa. Ma farò tutto quello che posso. Cercherò di imparare velocemente per cercare di portare la macchina dove merita”.

Lance Stroll, ancora non perfetto nel giro secco, commenta così la sua giornata di qualifiche:

“Non ho dato il meglio di me oggi in pista. Ho avuto poco margine e il risultato non. è stato dei migliori. Ritengo sia davvero un peccato non poter partire da una posizione più alta in griglia domani in gara. Nonostante ciò sono ottimista. La P6 non è una tragedia e ritengo sia una buona posizione di partenza. Ovviamente non si sa mai cosa accadrà nelle prime curve, ma senza dubbio mi getterò nella mischia e me la giocherò al meglio.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP 70° anniversario 2020 – Sintesi Qualifiche Silverstone: Pole per Bottas, Hamilton secondo. Ferrari indietro

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.