F1 | GP Silverstone Alfa Romeo – Raikkonen: “Il passo non è male ma ci manca qualcosa”

Buona prestazione per l’Alfa Romeo nel GP di Silverstone con Giovinazzi 15° e Raikkonen 18°. Un buon risultato che però non basta a raggiungere la zona punti, che sarà accessibile, a detta del team, solo posizionandosi meglio in qualifica.

Alfa Romeo GP Silverstone
Credits: Sauber-group.com

Concluso il GP di Silverstone pare che in Alfa Romeo si sia capito quale sia il problema principale da risolvere. Piloti e team principal concordano nel dire che per ottenere punti bisogna partire prima in griglia e quindi migliorare sopratutto la qualifica, dato che il passo gara di entrambi i piloti è stato buono, permettendogli quantomeno di superare i diretti rivali.

Ecco un estratto delle loro parole:

Kimi Raikkonen

“Naturalmente non sono contento di essere fuori dalla zona punti ma il nostro ritmo non era male. Abbiamo fatto il possibile ma partendo dalla ventesima posizione siamo riusciti ad arrivare solo quindicesimi e questo significa che dobbiamo migliorare ancora, sopratutto in qualifica, per arrivare in top 10”.

“Ieri pensavamo che sarebbe stata possibile un’unica sosta così abbiamo provato ma anche se effettivamente le gomme hanno retto bene, avevo troppe vibrazioni alla macchina e se non mi fossi fermato avrei rischiato di rompere qualcosa. Alla fine però ce ne andiamo senza nulla. Se vogliamo quindi rientrare nella lotta per i punti dobbiamo crescere di più”.

Antonio Giovinazzi

“Non è stata una giornata facile. Abbiamo provato del nostro meglio variando anche le strategie per cercare di arrivare a punti ma non è bastato. Il nostro passo gara è migliorato rispetto a sabato e questo vuol dire che se miglioriamo in qualifica potremmo ottenere di più in gara”. 

“Dobbiamo restare positivi e lavorare uniti come squadra. Non è realistico aspettarsi grossi miglioramenti in un paio di giorni ma possiamo sperare che il prossimo tracciato ci dia più soddisfazioni rispetto Silverstone”.

Frédéric Vasseur

“Partendo da dietro sapevamo che oggi sarebbe stato molto difficile. In una gara del genere, senza grandi colpi di scena, arrivare davanti ai nostri diretti rivali era il massimo che potevamo ottenere. La squadra si è comportata bene ma abbiamo ancora molto lavoro da svolgere prima di arrivare dove vogliamo”.

“Dobbiamo migliorare il nostro ritmo in qualifica per poter partire più in alto in griglia. In gara riusciamo ad avere un buon passo per staare dietro a tutti glia latri ma se partiamo così dietro non riusciremo mai a tirare fuori niente di buono”. 

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Silverstone 2020 – Vettel: “Oggi la strategia non è stata grandiosa”

 

mm

Edoardo Borriello

Salve a tutti, sono uno studente di scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza università di Roma, da sempre grande tifoso e appassionato di F1.