Pubblicato il 10 Agosto, 2020 alle 09:26

F1 | GP Silverstone- Alpha Tauri a punti con Kvyat: “Sentivo sarebbe stata una grande gara”

Credits Alpha Tauri

Gran Premio 70esimo Anniversario della F1 con Pierre Gasly della Scuderia AlphaTauri

Le Alpha Tauri sono arrivate al decimo e undicesimo posto, con Kvyat davanti a Gasly nel Gran Premio di Silverstone. Il pilota russo è convinto che la squadra debba migliorare in qualifica. Il francese è rammaricato per non essere riuscito a entrare in zona punti.

Credits Alpha Tauri

Alpha Tauri dal Gran Premio di Silverstone porta a casa un punto. Daniil Kvyat ha concluso al decimo posto la quinta gara del Campionato di Formula 1 2020.

Appena fuori dalla zona punti l’altra Alpha Tauri, Pierre Gasly è arrivato undicesimo. La strategia scelta per lui non si è rivelata quella più azzeccata: problemi di traffico dopo la sosta e qualche difficoltà causata dell’usura delle gomme.

Daniil Kvyat

Sono molto soddisfatto, sentivo sarebbe stata una grande gara. Il team ha fatto un ottimo lavoro e siamo riusciti a tirare fuori il massimo dalla vettura. Penso che questo sia il miglior risultato a cui potevamo puntare oggi. A differenza della scorsa settimana, abbiamo colto tutte le opportunità che si sono presentate e siamo riusciti a capitalizzarle. Generalmente mi sento molto più a mio agio la domenica, ma dobbiamo assolutamente migliorare il sabato: partire da posizioni migliori ci consentirebbe di lottare per i punti con più regolarità. Comunque, partire sedicesimo e finire decimo – conquistando un punto – oggi ci rende felici”.

Pierre Gasly

Sono partito bene e mi sentivo a mio agio con le gomme nel primo stint, quindi sono rimasto un po’ sorpreso quando sono stato chiamato per effettuare la prima sosta, ancora più anticipata rispetto a quanto programmato. Penso sia stata una scelta per provare a marcare Albon, ma in realtà non era proprio la nostra gara. Una volta tornati in pista, ci siamo trovati nel traffico e ho dovuto spingere più di quanto avrei voluto sulle gomme per recuperare qualche posizione. Questo ha causato parecchio blistering già dopo pochi giri e da quel momento la mia gara è stata un incubo. Sono piuttosto deluso perché potevamo fare di più. Dobbiamo analizzare cosa avremmo potuto fare meglio sotto il profilo strategico e tornare in zona punti a Barcellona”.

Jody Egginton

“Oggi avevamo le carte in regola per puntare alla zona punti con entrambi i piloti, ma siamo riusciti a farlo solamente con Dany. Purtroppo, non abbiamo fatto la miglior gara con Pierre. Questo ha compromesso la sua corsa e gli è costato dei punti ed è deludente sia per lui che per tutto il team. Durante gli ultimi due eventi ha mostrato buone performance e costanza, ma oggi non gli abbiamo offerto una strategia ottimale per fare una buona gara”.


Franz Tost

“Prima di tutto, congratulazioni alla Aston Martin Red Bull Racing per la prima vittoria stagionale di Max, che ha fatto una gara incredibile: complimenti a tutta la squadra. Per quanto riguarda noi, Pierre è partito bene dalla settima posizione e nei primi giri si è difeso, mostrando un buon passo. Tuttavia, abbiamo chiaramente commesso un errore strategico, chiamandolo troppo presto per il suo primo pit-stop. Con il secondo set di gomme base ha immediatamente iniziato a soffrire di blistering al posteriore e per lui recuperare è stato difficile, quindi abbiamo deciso di richiamarlo ai box. Il suo ultimo stint è stato piuttosto lungo, ha fatto tutto ciò che poteva, ma non ha potuto segnare punti.  Per quanto riguarda Daniil, è partito dalla P16 e al termine del primo giro era in P14. Ha fatto una gara molto concreta, con buoni tempi sul giro, gestendo anche le gomme. Si è fermato per la sua prima sosta al 18° giro e ha montato un secondo set di gomme base: era abbastanza veloce ed è riuscito a guadagnare qualche posizione, fino a quando non abbiamo rimontato le gomme Prime al 33° giro. Al termine di un’ottima gara, è riuscito a chiudere in zona punti con un meritato decimo posto”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Nonostante la nuova emergenza Coronavirus, i piloti non temono di correre in Spagna


Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.