F1 | GP Silverstone – Anteprima Mercedes, Wolff: “Sprint race sfida per tutti, piccoli aggiornamenti alla W12”

Toto Wolff racconta il proprio punto di vista sul GP di Silverstone, parlando di sprint race, lotta mondiale, Lewis e Valtteri.

wolff silverstone mercedes

Mercedes si affaccia al Gran Premio di Gran Bretagna, suolo amico del proprio alfiere Lewis Hamilton, in seconda posizione costruttori. Allo stesso modo, il 36enne di Stevenage arriva a Silverstone con 32 punti di ritardo dal rivale iridato Max Verstappen. Crocevia della stagione 2021, la tappa britannica ospiterà il pubblico al gran completo. wolff silverstone mercedes

A parlare dell’appuntamento britannico, alla vigilia del weekend, è stato Toto Wolff, team principal della scuderia anglo-teutonica: “Arriviamo a Silverstone attendendo il pienone di 140 mila persone, nel bel mezzo di un mondiale estremamente combattuto. Il circuito è a 10 minuti da casa nostra, Brackley, e 45 minuti da Brixworth. Sarà emozionante correre davanti a così tanti nostri tifosi”. wolff silverstone mercedes

Nel prosieguo, il manager austriaco prova ad analizzare la novità assoluta di questo weekend, la qualifica sotto forma di gara sprint di 100 km. Wolff commenta: “Il fine settimana con il nuovo format delle sprint race porta una sfida per tutti i team. Con i setup bloccati dalle qualifiche standard del venerdì, chi riuscirà a trovare il miglior bilanciamento possibile nell’unica sessione di libere disponibile avrà un vantaggio per tutto il GP. Adatteremo il nostro approccio per cercare di essere preparati al meglio per ogni sfida”.

“Quest’anno – continua Wolff – correremo per la prima volta sul rettilineo dedicato a Hamilton. Non riesco a pensare a nessun altro pilota in attività celebrato in questo modo, è la dimostrazione di quanto lui abbia fatto nella sua carriera. Valtteri arriva in Inghilterra fiducioso dopo due weekend a podio e vuole continuare la risalita mondiale”.

In conclusione, il boss di Mercedes, rivela: Silverstone è un tracciato incredibile. È veloce e scorrevole, speriamo che si adatti meglio di Spielberg alle caratteristiche delle nostra monoposto. Inoltre porteremo dei piccoli aggiornamenti sulla nostra W12, non vediamo l’ora di vedere come si comporteranno. Dobbiamo dare a Lewis e Valtteri la macchina per essere performanti, stiamo lavorando sodo per farlo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.