F1 | GP Silverstone – Griglia di partenza: prima fila ancora Mercedes, Hulk beffa Max

Valtteri Bottas ha conquistato la seconda pole della stagione, con Lewis Hamilton che completa la prima fila tutta Mercedes. Verstappen tenta la carta delle gomme Hard. GP Silverstone griglia di partenza.

GP Silverstone griglia di partenza
Credit: Mercedes-AMG F1

Dopo tre pole consecutive di Lewis Hamilton, viene nuovamente il turno di Valtteri Bottas, alla sua seconda pole stagionale e tredicesima della carriera. Una sessione di qualifica piuttosto anomala con la mescola C4, la più tenera, che si è dimostrata troppo morbida per il circuito di Silversone, con la media che si è comportata meglio anche sul giro secco. GP Silverstone griglia di partenza.

Ed infatti, proprio nella terza ed ultima sessione, il sei volte campione del mondo aveva fatto meglio del compagno di squadra nel primo tentativo con gomme soft. Nel secondo tentativo, le due frecce d’argento hanno poi montato la mescola di mezzo e il finlandese gli ha soffiato la pole.

Dopo un primo weekend di adattamento, Nico Hulkenberg ha dimostrato a tutti di che pasta è fatto. Terza posizione sulla griglia, compagno di squadra messo alle spalle e miglior qualifica dal GP d’Austria 2016.

Il tedesco ha un po’ scombinato i piani di Max Verstappen. L’olandese è stato l’unico a superare il Q2 addirittura con gomma Hard, mentre tutti gli altri hanno usato le Medium. Con questa scelta, la speranza del pilota Red Bull è quella di dare fastidio alle due Mercedes in gara, ma adesso dovrà cercare innanzitutto di liberarsi al via della Racing Point.

Grandi protagonisti di giornata Daniel Ricciardo e Pierre Gasly. L’australiano era addirittura momentaneamente terzo dopo il primo tentativo del Q3. Nel secondo non è riuscito a migliorare, ma è comunque ottima la sua quinta posizione. Il francese ha portato l’AlphaTauri addirittura in settima posizione.

Malissimo, e non è una novità in questo 2020, la Ferrari. Ma ci si sarebbe aspettati qualcosa di più dopo il quarto posto ottenuto da Charles Leclerc solo una settimana fa. Invece, soltanto sette giorni dopo e sulla stessa pista, il monegasco non ha fatto meglio dell’ottavo tempo, con Sebastian Vettel addirittura fuori nel Q2.

Deludenti anche le qualifiche della McLaren, con Lando Norris decimo e Carlos Sainz tredicesimo. Lo spagnolo avanza però di una posizione per la penalità di tre posizioni comminata ad Esteban Ocon per un impeding ai danni di George Russell. Guadagnano una posizione anche Vettel e Romain Grosjean, che ha fatto nettamente meglio del compagno di squadra Kevin Magnussen.

George Russell ha condotto la Williams in Q2 per la quarta volta consecutiva. Le due Alfa Romeo ancora una volta mestamente in ultima fila. Antonio Giovinazzi si prende quantomeno la soddisfazione di andare sul 4-1 nel confronto interno con Kimi Raikkonen.

GP 70° Anniversario – Griglia di partenza

Credit: F1inGenerale

*Esteban Ocon penalizzato di 3 posizioni per impeding

 

F1 | Qualifiche GP Silverstone – Super Hulkenberg, è terzo: “Sorpreso di essere qui”

 

 

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari