F1 | GP Silverstone – Hamilton sicuro di sé: “Siamo il team migliore e continueremo ad esserlo”

GP di casa per Hamilton, che approda in Inghilterra lasciandosi alle spalle un difficilissimo GP austriaco, con la volontà di conquistare la 6° vittoria a Silverstone, nonché la 5° consecutiva.  Qui di seguito le parole di Hamilton nella conferenza stampa del venerdì. GP Silverstone Hamilton

GP Silverstone Hamilton
Foto: SilverstoneUK

La F1 approda a Silverstone, circuito storico che richiede un medio/basso carico aerodinamico. Dall’inizio dell’era ibrida, la Mercedes sulla pista inglese non ha mai avuto rivali. Tuttavia la scuderia tedesca arriva a Silverstone non nei migliori dei modi, con alle spalle un doppio ritiro per problemi tecnici, che non avveniva dal 1955.

Hamilton, apparso ai microfoni tutt’altro che preoccupato, racconta quali siano stati i provvedimenti presi dalla squadra per evitare che si riverifichino problemi simili a quelli visti in Austria: “ovviamente speravamo che lo scorso weekend non andasse in quel modo, ma questo non intacca il nostro morale. La fiducia è alta, sono cose che capitano e quando capitano uniscono il team. E’ stata un’esperienza dolorosa ma ora siamo più uniti e più forti. La macchina dopo la gara è stata analizzata ed è stata testata una soluzione. Il team è fiducioso che sia stato fatto ciò che è necessario per evitare che riaccadano fatti simili.”

GP Silverstone Hamilton

Hamilton non nasconde che nel team ci sia comunque un po’ di preoccupazione: Beh siamo umani quindi ogni individuo nel team avrà una certa preoccupazione, ma come pilota non puoi permetterti che questo interferisca col proprio lavoro, la mia mentalità sarà la stessa, spero che la macchina sia affidabile, poi si vedrà”.
“Mi sento pronto –
continua Hamilton alla fine guardo i lati positivi, le cose negative mi ricordano soltanto quanto sia appassionato. Abbiamo tanta voglia di vincere e tutto questo ha solo unito il team.  È incredibile vedere la velocità di reazione dei ragazzi con la quale hanno portato delle soluzioni.”

Il pilota inglese si esprime poi su quanto sia importante per lui il GP di casa: “Come ogni anno, questa è la più speciale di tutte le gare ed è un vero privilegio correre qui come pilota inglese, vedere così tante bandiere con l’union jack è una sensazione bellissima. Questa gara è così diversa grazie ai fans”

Hamilton fa poi un confronto tra la pista di Spielberg e di Silverstone:”Credo che le due piste abbiano delle somiglianze a livello di velocità in curva, sopratutto il settore centrale, questa pista però è;più impegnativa soprattutto per le temperature, molte curve metteranno a dura prova le gomme. Siamo qui comunque per sprigionare il massimo potenziale.”

Il pilota della Mercedes, dopo essere stato superato in classifica da Vettel nello scorso weekend, vuole a tutti costi riprendere la testa del campionato davanti ai suoi fans:

“Sarebbe grandioso, riprendere la testa del campionato è una bella sensazione. Poter lottare per la sesta volta per la vittoria qui è magnifico, non tutti i piloti hanno questo possibilità. I fan qui sono fenomenali, in pochi hanno la così tanto sostegno, probabilmente Max (Verstappen;ndr) si avvicina ma non ha un gran premio di Olanda, altrimenti si avvicinerebbe di più.  L’atmosfera qua è incredibile, spero davvero di arrivare qui in buona forma e di riuscire a dimostrarlo.”

Hamilton si esprime poi su come pensa possa svilupparsi questa stagione: “Credo sia impossibile prevedere la stagione, posso dire che dalle esperienze negative il team reagisce sempre bene, la reazione è importante. Il mio feeling cresce nel corso dell’anno con la macchina, però tutti i valori cambieranno con gli sviluppi e io ho la fiducia che alla fine saremo noi a migliorare di più rispetto agli altri. Non so spiegare perchè abbiamo avuto una stagione con così tanti alti e bassi, in parte le gomme in parte gli avversari che sono più competitivi, questo però è positivo, la competizione è positiva. Credo comunque che siamo il team migliore e sono convinto che continueremo ad essere il miglior team.”

La gara di Hamilton in Austria, prima del problema alla pompa della benzina verificatosi sul finire, era;già stata fortemente condizionata dalla pessima strategia adottata dal proprio team: “E’ successo a  tutti, anche a Ferrari e Red Bull. La pressione rende le cose ancora più difficili, tante volte quando si prende la decisione più semplice a;volte è quella sbagliata e viceversa,  ma non so se questo può essere definito un problema. Sicuramente possiamo migliorare, ma io continuo a pensare che dietro di;me ho il miglior team di strateghi. Non siamo perfetti ma sarebbe noioso se davvero qualcuno fosse perfetto.”


Nel corso del GP di Spielberg, in molti sono rimasti stupiti dalla decisione della Ferrari di non adottare nessun tipo;di ordine di scuderia. Tra questi, c’è anche Hamilton:;“Sono rimasto sorpreso, ci sono stati diversi scenari quest’anno in cui avrei pensato che avrebbero cambiato le;posizioni delle macchine perchè questa è sempre stata la loro filosofia. Ma comunque non mi importa, io sono concentrato su;di noi per mantenere correttezza nel team e dare sempre il 100%”.

Infine, punzecchiato dai giornalisti, Hamilton si esprime riguardo al battistrada ridotto che Pirelli ha portato a;Silverstone: “Non so,  a me sembra che le due tipologie di gomme più o meno siano uguali. Forse non sono gomme soggette come le altre al blistering, ma;noi non abbiamo avuto mai particolari problemi con;le gomme, nell’ultima gara si è verificato perché abbiamo spinto troppo.”

F1 | Mercedes: Motore ok per Hamilton, da verificare quello di Bottas. Dopo anni di supremazia, l’affidabilità è un problema concreto?

F1 | GP Silverstone – Hamilton sicuro di sé: “Siamo il team migliore e continueremo ad esserlo”
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"