F1 | GP Silverstone, Prove Libere Ferrari, Vettel: “Rottura al motore improvvisa. Non siamo molto competitivi”

Non è stato un venerdì semplice per la Ferrari a Silverstone. Nonostante il buon risultato dello scorso GP ed i chilometri percorsi durante il filming day, le due monoposto del cavallino non sono sembrate molto veloci. Oltre ad un passo gara lento, il problema al motore accusato da Vettel ha peggiorato ulteriormente la situazione. 

Ferrari Silverstone
Credits: F1.com

In Ferrari sono ben consci che il risultato della scorsa settimana a Silverstone fosse frutto di fortuna unita a bravura. Leclerc era comunque stato autore di un’ottima gara, ma era profondo il distacco che lo separava dai due Mercedes e dallo stesso Verstappen. Nelle prove libere odierne, oltre al problema accusato da Vettel, le due Racing Point fresche di sanzione (ricordiamo che la FIA si è pronunciata in merito ai reclami, trovate qui la nostra analisi) sono sembrate essere decisamente più in palla rispetto alla scorsa settimana.

Charles Leclerc, autore di un’ottima gara la scorsa settimana, ha commentato il lavoro svolto in pista:

Le cose sono andate abbastanza bene, ma è stata una giornata più difficile rispetto allo scorso venerdì. Tra le gomme soft e le medie c’è un gap marcato in termini di aderenza e stiamo cercando di capire meglio le gomme. Con le gomme medie siamo un po’ troppo lenti e la cosa è abbastanza strana. Nonostante le difficoltà, il bilanciamento della macchina è comunque buono. Dobbiamo perciò continuare a lavorare su queste gomme per cercare di sfruttarle al meglio: pensiamo che domani in molti cercheranno di passare il taglio in qualifica con questi pneumatici. Sarà comunque interessante vedere come gli altri si approcceranno alle qualifiche e alla gara. Le strategie saranno probabilmente svariate e la gara si preannuncia vivace.”

Ferrari Silverstone 2020
Credits: Scuderia Ferrari

Sebastian Vettel, dopo un weekend molto difficile, è alla ricerca del riscatto e del feeling mai realmente trovato con la macchina:

Oggi mi sono sentito meglio in macchina, abbiamo provato diverse cose, ma al momento non siamo esattamente competitivi. Dobbiamo analizzare e capire come poter migliorare. Le gomme morbide durano di fatto un giro, pertanto stiamo cercando di salvaguardare le gomme più dure per la gara. Ovviamente, prima di scegliere cosa fare a livello strategico, dovremo vedere come andranno le qualifiche. Dobbiamo fare dei miglioramenti, ci sono aree nelle quali poter intervenire sperando così di migliorare la nostra prestazione. La rottura al motore è stata inaspettata ed improvvisa. Dobbiamo ancora capire ciò che è successo, ma ci vorrà del tempo perché la Power Unit deve arrivare a Maranello per essere analizzata.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.