Pubblicato il 10 Agosto, 2020 alle 10:16

F1 | GP Silverstone – Ricciardo: “La situazione peggiorava giro dopo giro”

Foto: Renault F1 Team

Daniel Ricciardo spiega come nasce il suo testacoda e racconta delle difficoltà da lui riscontrate durante la gara. Positiva invece la prestazione di Ocon che raggiunge l’ottavo posto. Silverstone Ricciardo

Foto: Renault F1 Team

Entrambi i piloti Renault hanno fatto una buona partenza con Ocon che ha guadagnato due posizioni e Ricciardo che ha tenuto il sesto posto. Silverstone Ricciardo

Ricciardo si è fermato al 14° giro per montare le medie per una strategia a due stop, mentre Ocon ha cercato l’unica sosta fermandosi al giro 22.

Daniel ha faticato con le sue medie e si è fermato al giro 26 per montare le dure. Nella lotta si è poi girato nel tentativo di difendersi da Carlos Sainz.

Ocon invece ha completato una gara molto solida gestendo bene la hard regalando al team di Enstone un ottavo posto.


Un deluso Ricciardo commenta la sua gara: “Oggi è stato solo uno di quei giorni in cui le cose sono andate progressivamente peggiorando. All’inizio stava andando bene, mantenendo il sesto posto e mantenendo il ritmo delle vetture davanti. Ci siamo fermati per un altro stint di medie e stavo faticando con loro. Siamo dovuti rientrare ai box per la Hard, poi alla curva 3 ho perso il posteriore difendendomi da Carlos [Sainz] e c’è stato il testacoda. La gara è andata allora. Dobbiamo accettarlo e ritorneremo a Barcellona. In gara è stato frustrante, ma ci sono molti aspetti positivi delle due settimane a Silverstone e possiamo guardare avanti fiduciosi”.

Molto contento invece Ocon per i punti conquistati: “E’ stata sicuramente un’ottima domenica per noi. Abbiamo fatto una buona partenza, gestito bene le gomme, ricevuto una buona comunicazione dal team ed è stato un ottimo pit-stop da parte dei meccanici. Sembrava essere una gara molto dura in termini di gomme, soprattutto con una strategia aggressiva, ma siamo riusciti a sistemare la cosa e alla fine avevamo molto ritmo. Abbiamo semplicemente tenuto in vita le gomme come meglio potevamo e siamo riusciti a non farci passare da chi ci seguiva, quindi siamo molto contenti del risultato. Non credo che avremmo potuto fare molto di più partendo dalla quattordicesima posizione in griglia. Il nostro obiettivo è qualificarci meglio – abbiamo il ritmo per farlo – e possiamo davvero lottare per ottenere più punti”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Vettel: “Scelta gomme senza senso, con la strategia si doveva fare meglio”


Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.
Disqus Comments Loading...

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.