F1 | GP Silverstone 2018 – Sintesi FP3: Hamilton, poi Raikkonen, paura per Hartley

Nell’ultima sessione di prove libere Hamilton è davanti a Raikkonen di meno di un decimo, mentre la Toro Rosso di Hartley soffre il cedimento strutturale della sospensione in rettilineo, mandandolo a muro. Lontane le Red Bull, Sauber e Haas sugli scudi. FP3 Silverstone

FP3 Silverstone

La terza sessione di prove libere per il Gran Premio di Gran Bretagna si conclude con Hamilton in testa, con un tempo di 1.26.722 sulle Soft, seguito a meno di un decimo da Raikkonen in 1.26.815, da Bottas a più di sei decimi e da Vettel a 1,1 secondi. Il leader della classifica mondiale accusa un problema al collo, e ha passato buona parte della sessione a riposare ai box. Complessivamente sembra che Ferrari e Mercedes siano più o meno appaiate, con la Mercedes leggermente più veloce nei primi due settori e la Ferrari che recupera nel terzo.

Red Bull distanti, Leclerc sesto

Le Red Bull sembrano non avere il passo per poter competere con gli altri due top team. Il miglior tempo di Verstappen è di 1.28.012, più lento di Vettel che come detto sopra, non ha fatto una simulazione di qualifica.

In queste condizioni risplendono i due team motorizzati Ferrari, con Leclerc sesto, ad appena un decimo dalle Red Bull, seguito a tre decimi da Magnussen, a quattro da Grosjean e a sette decimi da Ericsson, che completa la top ten.

Cedimento strutturale per Hartley

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un quarto d’ora dopo l’inizio della sessione, un pauroso incidente ha messo fuori gioco Brendon Hartley. La sospensione anteriore sinistra ha ceduto in pieno rettilineo, mandandolo contro le barriere. In dubbio la sua partecipazione alle qualifiche. La Toro Rosso ha immediatamente richiamato Gasly per controllare le sospensioni anche sull’altra vettura.


Alonso davanti al resto dei team di media classifica con le medie

Un possibile rivale per Haas e Sauber in qualifica potrebbe essere Fernando Alonso, dodicesimo. Il pilota spagnolo ha infatti segnato il suo miglior tempo in 1.29.070 sulle medie, come anche Vandoorne che è però diciottesimo. Tenterà una strategia simile a quella dei top team, ovvero partire sulle medie?

Ocon è undicesimo, di poco sopra al muro dell’1’29”, mentre il suo compagno Perez è quindicesimo a circa quattro decimi. Le due Renault sono tredicesime e quattordicesime, con Hulkenberg davanti a Sainz. Sempre nelle retrovie le due Williams, davanti solo a Vandoorne e alle due Toro Rosso.

Foto: F1.com

Il Monitor dei Tempi – GP Silverstone 2018 [FP2] – Un venerdì da Leoni per la Ferrari!

FP3 Silverstone FP3 Silverstone FP3 Silverstone

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.