F1 | GP Silverstone – Sintesi Qualifiche: Bottas nega la pole ad Hamilton. Vettel sesto dietro Gasly

Valtteri Bottas prende la pole position di soli 6 millesimi su un Hamilton a caccia della sesta vittoria sul tracciato di Silverstone. Poi, un solido Leclerc, secondo in Q1 e primo in Q2, Verstappen, Gasly e Vettel, in difficoltà durante tutta la qualifica.

Foto: F1

F1 GP Silverstone Qualifiche

Q1

Mentre tutti gli altri team scendono in pista con le gomme rosse, la Ferrari usa la mescola media. Vettel segna 1.26.154, mentre Leclerc 1:25.628.

Leclerc e Vettel iniziano il Q1 con gomme Medium – Foto: f1.com

Per i Red Bull, Verstappen ferma il cronometro in 1:26.203, che lo porta in quarta posizione, con Gasly solo settimo (1:26.263). Hamilton chiude il tentativo in 1:25.513, che gli vale la prima posizione, un decimo davanti a Leclerc. Vettel, poi, si porta in quarta posizione (1:25.898), mentre Leclerc rimane secondo (1:25.533). Verstappen chiude il suo tentativo in 1:25.700, che gli vale la terza posizione, mentre Bottas rimane quarto (1:25.750).F1 GP Silverstone Qualifiche F1 GP Silverstone Qualifiche

A cinque minuti dalla fine, sul filo dell’eliminazione si trovano Raikkonen, Kvyat e, più in pericolo, Giovinazzi. Grosjean, migliorando, mette fuori l’italiano, ma quest’ultimo si migliora e sale in decima posizione. Escono nuovamente, su soft, Bottas, Vettel e Gasly. Raikkonen sale in tredicesima posizione, mentre Kvyat non si migliora e rimane fuori dalla zona Q2.

Gli esclusi del Q1 sono Magnussen, Kvyat, Stroll, Russell, Kubica.

Q2

La Mercedes scende sul tracciato con le gomme medie, con Red Bull in marcatura sulla stessa mescola. Ferrari, invece, punta su una strategia diversificata con Leclerc con gomma gialla e Vettel con la gomma rossa usata nell’ultimo tentativo del Q1.

F1 GP Silverstone Qualifiche
Hamilton in pista con gomme Medium – Foto F1.com

1:25.840 per Hamilton, che gli vale la prima posizione, mentre il suo compagno di squadra viene distaccato di soli 48 millesimi. Leclerc ferma il cronometro in 1:25.646, che lo porta davanti a tutti. Per i Red Bull Gasly quinto (1:26.038) e Verstappen sesto (1:26.088). Il tedesco della Ferrari, in evidente difficoltà, si porta in ottava posizione (1:26.529).

Nel secondo tentativo, Bottas sale in seconda posizione (1:25.675), mentre Verstappen terzo (1:25.848), e Gasly quarto (1:26.038).

Tornati tutti nuovamente in pista in pista con gomma rossa -tranne Hamilton, con gomma gialla- si rilanciano per un nuovo tentativo. L’inglese della Mercedes, però, rientra ai box al termine del giro di riscaldamento. Albon, migliorandosi, mette tra gli esclusi Vettel: quest’ultimo, con un colpo di reni, si porta in quinta posizione. Leclerc si migliora in 1:25.546, che lo costringono domani a partire con le gomme più morbide.

Gli esclusi del Q2 sono Giovinazzi, Raikkonen, Sainz, Grosjean, Perez.

Q3

In pista tutti con gomma rossa, tranne Albon e Norris, che aspettano ad uscire. Hamilton segna, tra qualche errore, 1:25.345, che viene migliorato da Bottas in 1:25.093.

L’errore di Hamilton nel primo tentativo del Q3 – Foto F1.com

Gasly ferma il cronometro in 1:25.783, che gli vale la quarta posizione, mentre Verstappen sale in terza (1:25.383). Per i Ferrari, Vettel si ferma in sesta posizione (1:25.787), mentre Leclerc si inserisce tra le Red Bull, in quarta piazza (1:25.616).

Scendono nuovamente tutti in pista con gomma rossa, per il secondo tentativo del Q3, accodandosi ad Albon e Norris che hanno sfruttato i minuti tra i due giri lanciati per far segnare i propri tempi. Bottas non si migliora, mentre Hamilton , con 1:25.099, si ferma in seconda posizione per soli 6 millesimi.

Foto: F1.com

Vettel non si migliora, rimanendo sesto, mentre Leclerc si porta terzo (1:25.172): nulla può Verstappen, che, pur migliorandosi (1:25.279), si vede scavalcato in classifica finale dal giovane monegasco.

Classifica finale

Di seguito, la classifica finale delle qualifiche del GP di Silverstone:

Foto: f1

Qui tutti gli orari del weekend inglese.

Seguici su Instagram, Facebook, Twitter

F1|GP Silverstone 2019 – Il Monitor dei tempi [FP2] – Mercedes pazzesca, Ferrari in grande difficoltà con il pieno di carburante.