F1 | GP Singapore – AlphaTauri: Nuova ala anteriore per affrontare le curve di Marina Bay

Tra poco meno di un giorno le vetture scenderanno in pista per affrontare le curve del circuito di Marina Bay. AlphaTauri per l’occasione ha realizzato una nuova ala anteriore da alto carico aerodinamico, fondamentale per affrontare le tante curve lente che caratterizzano il GP di Singapore.

F1 GP Singapore AlphaTauri ala anteriore
Nuova ala anteriore AlphaTauri al debutto nel GP di Singapore, Credits: AMuS

Per affrontare i circuiti cittadini sono fondamentali due fattori, una buona percorrenza in curva e trazione per uscire dalle curve il più velocemente possibile. Per la tappa del GP di Singapore sull’AlphaTauri debutta una nuova ala anteriore da alto carico. Questo nuovo componente diventa necessario per percorrere le curve con una velocità minima più alta. Analizziamo in questo articolo le novità di questa specifica.


Leggi anche: F1 | GP Singapore – McLaren: Nuovi sidepods di ispirazione RedBull


Più depressione per un anteriore più preciso

GP Singapore ALphaTauri ala anteriore
Nuova specifica di ala anteriore da alto carico per la AT03, Credits: AlbertFabrega

Le differenze tra le due ali sono evidenti, la nuova versione, a sinistra, presenta un main plane dall’andamento più lineare e continuo, mentre nell’altra è separato in due dal musetto. Questa nuova specifica dovrebbe garantire diversi benefici, il primo fra tutti è un quantitativo di carico aerodinamico più elevato. Analizzando nello specifico la zona centrale dell’ala notiamo anche una geometria diversa del primo flap, con il ventre del profilo leggermente più ampio. Il nuovo disegno della parte inferiore, insieme al main plane continuo, garantisce infatti una zona a bassa pressione ancora più efficace, utile per schiacciare, con più forza, l’anteriore della vettura. Osservando poi il musetto, notiamo che questo componente non ha subito modifiche. In questa configurazione assume un ruolo ancora più importante, ipotizziamo infatti che possa energizzare i flussi incidenti sui quattro flap dell’ala anteriore. Oltre a migliorare il carico sull’anteriore, questa specifica dovrebbe potenziare anche l’aria diretta verso il fondo. Rimangono poche ore per capire se questa nuova ala anteriore per il GP di Singapore funzionerà e permetterà all’AlphaTauri di lottare nel midfield della griglia.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Zazzera

Studente di ingegneria meccanica, classe 98, appassionato di F1 e di tutto il motorsport in generale. Aspiro a lavorare nel mondo del motori, con il sogno della formula 1, per coronare un sogno nato dalla passione trasmessa da mio nonno.