F1 | Qualifiche GP Singapore – Giallo carburante: Verstappen a rischio squalifica?

Le qualifiche del GP di Singapore hanno avuto un epilogo decisamente anomalo, con Verstappen costretto ad abortire ben due giri della pole per un problema con la quantità di carburante. L’errore del team potrebbe però anche comportare una squalifica. Vediamo il perchè da regolamento.

F1 | GP Singapore Marina bay - Giallo carburante: Verstappen a rischio squalifica? Verstappen qualifiche Songapore 2022 benzina Perez Ferrari Leclerc pole position Sainz Red Bull Mercedes Hamilton Russell Q1 Q2 Q3 pit lane Horner P8 regolamento tecnico sportivo regola violazione budget cap griglia partenza gara
Verstappen rientra ai box durante il suo ultimo giro delle qualifiche 3 di Singapore per un problema con il quantitativo di carburante (©️F1)

Qualifiche decisamente negative per Max Verstappen. Il pilota olandese ha mostrato di avere il passo per conquistare, anche con un ampio margine, la sua sesta pole stagionale. Tuttavia, è stato costretto ad abortire gli ultimi 2 giri veloci, che lo avrebbero portato in prima posizione con circa 1 secondo di distacco. Il motivo è un errore di valutazione del team riguardo il quantitativo di carburante imbarcato sulla RB18 del campione del mondo in carica, insufficiente per completare l’ultimo run della qualifica. Grave errore di valutazione dunque per la scuderia di Milton Keynes, che vedrà la sua punta di diamante partire dalla P8.

L’episodio

L’episodio ha origine sin dal penultimo giro lanciato di Verstappen in Q3. Il pilota stava segnando un tempo estremamente veloce, che sarebbe già stato sufficiente per la pole ma ha stranamente abortito. La motivazione evidentemente era ricaricare le batterie nonchè incrementare il gap da Gasly davanti in vista dell’ultimo tentativo, scelta che con il senno di poi si è rivelata errata in quanto quel tempo sarebbe già stato sufficiente a terminare la sessione in prima posizione. Tuttavia, dato che la pista si stava progressivamente asciugando, diventando dunque sempre più veloce, hanno preferito sacrificare quell’hot lap per avere un ultimo tentativo al termine della sessione con pista più asciutta.

La strategia non è però stata portata a termine in quanto, seppur Verstappen stava riuscendo a ripetersi con un altro tempo da pole position, la benzina residua era insufficiente per portare a termine quell’ultimo giro, considerando che in tal caso avrebbe dovuto percorrere anche il lap di rientro. Infatti, il pilota #33 è stato costretto a prendere, con molta rabbia e dispiacere, anticipatamente la via dei box a 2 curve dalla pole position.


Leggi anche: F1 | GP Singapore – Sintesi qualifiche: Leclerc è in Pole Position, ottavo Verstappen!


Verstappen a rischio penalità? Cosa dice il regolamento

F1 | GP Singapore Marina bay - Giallo carburante: Verstappen a rischio squalifica? Verstappen qualifiche Songapore 2022 benzina Perez Ferrari Leclerc pole position Sainz Red Bull Mercedes Hamilton Russell Q1 Q2 Q3 pit lane Horner P8 regolamento tecnico sportivo regola violazione budget cap griglia partenza gara
Edited by F1inGenerale

 

Secondo quanto sancito dall’articolo 6.5.2 del regolamento tecnico F1 le vetture devono sempre imbarcare almeno 1 Litro di carburante, il quale deve poter essere utilizzato dalla FIA per test a campione sulla conformità del carburante stesso. Dunque, il rischio per Red Bull non era rimanere totalmente “a secco”, ma non terminare la sessione di qualifica con la minima quantità di carburante residuo nel serbatoio richiesta da regolamento.

Tuttavia, non è ancora confermato che abortire l’ultimo giro sia stato sufficiente per raggiungere tale obiettivo. Perciò, nel caso l’articolo del regolamento non fosse rispettato, Verstappen sarebbe sottoposto alla squalifica dalla sessione, che significherebbe partire dall’ultima posizione.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Matteo Venezia

Studente di ingegneria meccanica, classe 2002. Appassionato e studioso della tecnica di Formula 1, in particolare dell’area strategica.