F1 | GP Singapore – Ferrari: “La macchina va bene, ha del potenziale”

Dopo le prime due sessioni di prove libere è tempo di bilanci in casa Ferrari: una prima sessione positiva per entrambe le vetture e una seconda caratterizzata dall’errore di Vettel. Il tedesco si dice comunque soddisfatto dal potenziale della propria monoposto. Tutto fila liscio invece per Kimi Raikkonen. Il finlandese ha fatto segnare il miglior tempo nelle prove libere 2.

Raikkonen – Foto Scuderia Ferrari

Dichiarazioni piloti Ferrari

Nonostante l’errore Seb bada al sodo ed è contento delle prestazioni della propria monoposto. La botta sul muro gli è però costata mezza sessione, perdendo così la possibilità di provare la simulazione passo gara e una migliore simulazione qualifica.

Le parole di Vettel

“Dopo aver toccato il muro abbiamo preso delle precauzioni e abbiamo deciso di fermarci. Abbiamo perso del tempo, il che non è ideale, ma nonostante questo ho avuto un buon feeling con la macchina. Fortunatamente, sono già stato qui e conosco la pista, per cui posso recuperare il tempo perduto”.

Il pilota Ferrari dunque non demorde, conscio della sua esperienza sul tracciato e delle sue 4 vittorie in questa pista.

“Domani mi concentrerò sul trovare il giusto bilanciamento per far si che la macchina vada anche meglio di oggi. Penso che dovrebbe andare bene. Dall’altra parte i dati di Kimi sono molto importanti ed è bello sapere che la sua sessione è andata bene. Oggi ho perso un po’ di tempo, ma può succedere. In serata abbiamo anche provato alcune cose che però non hanno funzionato benissimo; sono comunque fiducioso, domani possiamo migliorare e domenica sarà fondamentale la scelta delle gomme”.


Le parole di Raikkonen

Un venerdì normale invece quello di Kimi che non ha avuto problemi ed è riuscito a svolgere il lavoro in pista come da programma.

Oggi tutto è filato liscio. Durante la prima sessione abbiamo controllato diverse cose e abbiamo fatto alcune modifiche. Nel secondo turno di prove tutto sembrava funzionare. E’ stato un venerdì normale, ma ovviamente questa pista è diversa da molte altre e la seconda sessione si svolge in condizioni differenti rispetto alla prima”.

Secondo Kimi è buono il feeling con la mescola più morbida portata qui da Pirelli:

Le Hypersoft senza dubbio permettono la migliore aderenza in assoluto, per cui sono molto utili qui, almeno per pochi giri. Ovviamente non durano come le altre mescole, ma ne siamo consapevoli.”

Kimi Raikkonen – Foto F1

Il finlandese ha anche provato durante le due sessioni delle nuove componenti per la sua monoposto:

“Ho provato due fondi diversi; non c’è una differenza enorme fra l’uno e l’altro, ma non useremmo qualcosa se non pensassimo che vada meglio. Adesso continueremo a fare il nostro lavoro e vedremo come andrà domani. Di certo saremo tutti molto vicini”.

Buono ma non ottimo il venerdì per la Scuderia, specialmente per Sebastian Vettel. Il tedesco non può più permettersi errori e deve riscattare la deludente prova di Monza. L’aver toccato il muro nelle prove libere 2 non è stato ideale, ma l’importante è che, se proprio si debba sbagliare, lo si faccia quando ciò non conta.

Ottimo il venerdì di Raikkonen che invece non ha avuto problemi ed è risultato il più veloce in pista nella seconda sessione di prove libere.

La Ferrari va, le sensazioni sono buone, sembra ancora mancare qualcosa per limare al meglio ogni piccolo dettaglio. Dopo la partenza ed il disastro al via dello scorso anno, gli innumerevoli errori di Vettel e dei box di questa stagione in casa rossa solo uno è l’imperativo: testa bassa e pedalare sì, ma è sopratutto vietato sbagliare. Di nuovo.

 

F1 | GP Singapore, le voci della Mercedes: “Siamo più veloci dell’anno scorso”

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.