F1 Analisi Formula 1 Francesco G.
    Pubblicato il 21 Maggio, 2022 alle 12:13

F1 | GP Spagna – Analisi e Tempi Passo Gara FP2: Verstappen in forma, Ferrari soffrono il degrado

La F1 ritorna a Barcellona per il GP di Spagna, con tanti aggiornamenti per tutti i team: vediamo i tempi e l’analisi del passo gara nelle FP2

Nel calendario di F1 il circuito di Barcellona è la pietra di paragone: dopo i test pre-stagionali il GP di Spagna è l’occasione per portare un grosso pacchetto di aggiornamenti importanti, e confrontare i tempi e il passo gara in FP2 in condizioni simili.

Il meteo a Barcellona è torrido, e le gomme impiegate sono state sopratutto le Soft C3 e le Medie C2: questo perchè lo svantaggio prestazionale con le Hard è considerato eccessivo, 2,4 s dalle Soft.

Solo Ricciardo e Stroll hanno impiegato le Hard in FP2, e se per il pilota McLaren le prestazioni sono state sull’1.27 basso, per Stroll si scivolava nell’1.29-1.29.

Brilla Verstappen sulle Medie, Ferrari parte bene, poi il degrado

La simulazione di Verstappen sulle medie è decisamente la migliore del gruppo, nonchè la più lunga con 13 giri percorsi su una gomma che aveva già 9 giri in partenza, alla media di 1.26,0.

Leclerc sulle Medie (con 11 giri già percorsi) inizia sull’1.27, poi scende sull’1.25,75, per poi subire subito un po’ di degrado e stabilizzarsi sull’1.26 alto. C’è da notare che le Ferrari avevano certamente fatto il pieno, ma il distacco tra il giro più veloce e quello più lento è certamente preoccupante, anche nel confronto con Mercedes, ed è un qualcosa già visto a Miami.

F1 | GP Spagna – Leclerc sulle prove libere Ferrari: “Dobbiamo migliorare sul passo gara”

Le Mercedes sembrano essere risorte dopo il nuovo pacchetto di aggiornamenti, anche se non sono vicine a Verstappen nè con Hamilton nè con Russell. Russell si assesta sul piede dell’1.26,75.

Anche sulle Soft Sainz soffre il degrado

La simulazione di Sainz, nel confronto con Perez, che aveva una gomma più usata, vede inizialmente il ferrarista in vantaggio, ma poi Perez si stabilizza sull’1.26 alto, mentre Sainz cala sull’1.27 alto. Il distacco tra il giro più veloce e più lento e di circa 2 secondi per la Ferrari #55.

Certamente è meglio avere più degrado nelle prove libere per le squadre, di modo da poter correggere al simulatore gli assetti per la gara. D’altra parte la Red Bull sembra bilanciata nel passo gara, ma più lenta in qualifica, in un circuito in cui si potrebbe superare più facilmente quest’anno.

Tempi Simulazione Passo Gara FP2 GP Spagna 2022

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.
Disqus Comments Loading...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Consulta i dettagli della nostra privacy policy.