A TC Emanuele Z. Formula 1
    Aggiornato il

F1 | GP Spagna – Binotto critica le televisione: “Mi dispiace sentire certi commenti, per fortuna ho un ufficio stampa”

Mattia Binotto non ha mancato di criticare chi, anche tra le televisioni, non elogia a sufficienza l’intera squadra ma solo il pilota. E’ comunque abbastanza soddisfatto del risultato raggiunto nel GP di Spagna e dei progressi compiuti dall’intera squadra.

© Copyright: Moy / XPB Images

Ottima gara per la Ferrari in Spagna come evidenziato dallo stesso Mattia Binotto a fine gara ai microfoni di Sky Italia. Charles Leclerc è stato autore della gara perfetta, con una gran partenza ed un’ottima gestione degli pneumatici. Carlos Sainz è stato invece autore di una gara più difficile compromessa da una partenza non ottimale, pur avendo concluso con un buon settimo posto. Binotto Spagna

“Charles ha fatto un’ottima gara, buona partenza, buona gestione ma credo che bisogna riconoscere i progressi di tutta la squadra, questo è un risultato della squadra, non solo dei piloti. La macchina è decisamente migliorata dall’anno scorso, anche parlando con Carlos mi diceva che l’auto è facile da guidare nelle curve. L’anno scorso siamo stati doppiati, i progressi sono evidenti. In questo contesto è sempre un peccato dare merito solo ai piloti e non alla squadra. Ancora una volta questo è un risultato di squadra. Sono commenti che si possono sentire in televisione, ma lato nostro siamo consapevoli.” ha esordito Binotto.

Il Team Principal della Ferrari ha parlato in particolare della partenza gara del monegasco: “Charles in questo è sempre stato bravo, nel trovare il varco, nel corpo a corpo, nel difendersi. Si è tenuto dietro Bottas per tutto lo stint, poi sapevamo che la nostra gara non era su di lui. Quando si è fermato abbiamo continuato per la nostra strada. E’ giusto che sia così [si riferisce alla richiesta del pilota di avere i tempi dei rivali più avanti e non di Ricciardo], ma da parte nostra, che vediamo tutti i dati, gli diamo i numeri corretti”. 

Binotto ha speso parole anche sul confronto con la McLaren: “Ricciardo è un grandissimo pilota e dovremo fare i conti con lui per tutta la stagione. Su questo tipo di piste dove conta il carico aerodinamico abbiamo qualcosa in più rispetto a McLaren. Anche noi però possiamo contare sui nostri due piloti, sono tutti e due molto forti. Peccato solo per la partenza di Carlos perché anche lui aveva un ottimo ritmo di gara.

Binotto guarda al prossimo appuntamento nel Principato di Monaco (reduce dall’E-Prix di FE): “Nell’ultimo settore serve andare sui cordoli, la bassa velocità, la macchina si è comportata molto meglio dell’anno scorso, perdevamo quasi un secondo solo lì. Andare a Monaco fa molta differenza il pilota e la sua confidenza con la vettura”. 

VIDEO: Il dibattito tra Binotto e Vanzini

Per concludere, Binotto è ritornato sulla questione trattata all’inizio dell’intervista: “Mi è dispiaciuto sentire anche da te, Carlo [Vanzini, commentatore di Sky], ‘grande gara di Leclerc, peccato per la macchina‘. La macchina arriverà ad essere quello che deve essere, però… Per mia fortuna ho un ufficio stampa. Non avrei rinnovato Charles fino al 2024 [e non fossimo convinti di lui]. La macchina nostra non è a livello di Mercedes e Red Bull, lo sappiamo”. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Il Team Radio di Wolff alla FIA: “Vogliamo le bandiere blu!” [VIDEO]

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.
Disqus Comments Loading...