F1 | GP Spagna – Gara, Perez secondo: “Avrei potuto vincere se Max mi avesse lasciato passare ma sono felice per il team”

Sergio Perez chiude in seconda posizione il Gp di Spagna, completando la doppietta per la Red Bull. Il messicano non è però soddisfatto che la squadra l’abbia costretto dietro a Verstappen.

Perez Red Bull Gp Spagna
Sergio Perez, secondo al termine del Gp di Spagna – Credits: F1.com

Secondo posto per Sergio Perez al termine del Gp di Spagna, che ha visto la Red Bull conquistare una doppietta con il trionfo di Max Verstappen. Il messicano ha conquistato punti importantissimi in ottica costruttori, con il team di Milton Keynes che ha sopravanzato la Ferrari in classifica. Tuttavia non è sembrato del tutto soddisfatto del risultato, convinto che se Verstappen lo avesse lasciato passare durante la lotta con Russell avrebbe potuto vincere.

Intervistato al termine della corsa, Sergio Perez ha ringraziato i tifosi di Barcellona, dichiarando di sentirsi come a casa.

In Spagna ci sono due piloti molto bravi ma qui mi sono sentito molto a casa. Sono molto felice di salire sul podio qui a Barcellona”.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Binotto rincuora Sainz nel team radio: “Hai combattuto, le soddisfazioni arriveranno”


Perez ha poi espresso la sua insoddisfazione per non aver avuto l’autorizzazione dalla squadra a superare Verstappen mentre l’olandese era bloccato dietro a Russell con problemi al DRS, perdendo così la possibilità di vincere.

Sarebbe stata una bella battaglia con Max. Alla fine conta il risultato del team e sono felice di quanto abbiamo ottenuto. Quando Max non riusciva a superare Russell pensavo che mi avrebbe lasciato passare. Eravamo su strategie diverse e io lo avevo fatto passare all’inizio, invece ho perso secondi cruciali per la mia strategia”.

Il messicano, dunque, non ha nascosto l’amarezza per una strategia in cui ritiene di essere stato penalizzato dal team. Proprio al termine della corsa, infatti, il messicano si era aperto via radio, chiedendo spiegazioni alla squadra.

Sono felice per il team ma dovremo parlare dopo”, queste le parole con tono polemico di Perez verso il suo ingegnere di pista.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport.