F1 | GP Spagna, Griglia di partenza – Le Ferrari mettono Verstappen nel “panino”, Mercedes vede la luce

Leclerc e Verstappen compongono ancora una volta la prima fila della griglia di partenza in Spagna, con Sainz alle loro spalle. Russell porta la Mercedes in seconda fila.

griglia di partenza Spagna Barcellona
Credit: Twitter Scuderia Ferrari

A Barcellona si è assistiti ancora una volta ad una qualifica entusiasmante. A ravvivarla ci hanno pensato sempre i due grandi protagonisti di questo avvio di mondiale, Charles Leclerc e Max Verstappen. Dopo il primo tentativo del Q3, tutto sembrava perduto per il pilota della Ferrari, finito in testacoda proprio all’ingresso della chicane che precede il rettilineo del traguardo. Nel frattempo, il campione del mondo in carica piazzava un 1:19.073 che sembrava imbattibile per la concorrenza.

Leclerc aveva dunque a disposizione un unico colpo per ribaltare la situazione e il margine di errore era davvero ridottissimo. Un’eventuale bandiera gialla o altri imprevisti, sempre dietro l’angolo nel motorsport, potevano significare partire dalla P10. Invece, ancora una volta nel momento decisivo, il monegasco ha tirato fuori un giro monstre, probabilmente uno dei più belli della sua carriera. 1:18.750 è il tempo che gli vale la quarta pole del 2022 e la tredicesima della carriera.

Verstappen ha poi subito dovuto alzare il piede nel secondo tentativo a causa di un problema al DRS ed ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore. Ma per la gara la questione è più aperta che mai. La Red Bull ha mostrato un ottimo passo nella seconda sessione di libere, mentre in casa Ferrari sono emersi problemi di un repentino degrado della gomma. Problemi che sembrano poi essere stati risolti nelle libere del sabato mattina e Leclerc ha anche risparmiato un set di gomme Soft.

Qualifica dolceamara per Carlos Sainz. La P3 non è sicuramente un risultato da buttare, ma lo spagnolo sognava naturalmente di conquistare la prima pole della carriera nella gara di casa e i 4 decimi presi dal compagno di squadra pesano come un macigno. La Ferrari #55 avrà comunque il vantaggio di partire dal lato pulito della pista e in scia al compagno di squadra. I due alfieri di Maranello dovranno sfruttare al meglio questa situazione per cercare di mettersi entrambi davanti a tutti alla prima curva.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Sintesi qualifiche: Leclerc ancora in pole! Verstappen 2° davanti a Sainz.


La Mercedes vede finalmente la luce in fondo al tunnel a Barcellona. Gli aggiornamenti installati sulla W13 hanno radicalmente ridotto il porpoising e le prestazioni della vettura ne hanno ovviamente giovato. George Russell, il primo dei piloti del team di Brackley, ha ottenuto il quarto tempo e per la prima volta nel 2022 è riuscito a portare la Mercedes in seconda fila. Certo i 6 decimi di distacco sono ancora tanti, ma è una situazione nettamente migliore rispetto ai 9 decimi/1 secondo che Hamilton e Russell si prendevano puntualmente fino a Miami.

Giornata positiva anche per i motorizzati Ferrari. Valtteri Bottas ha stampato il settimo crono guadagnandosi il simbolico premio di poleman di centrogruppo. La Haas centra l’accesso al Q3 con entrambe le VF-22 e per Mick Schumacher si tratta della prima volta in carriera. Ma le sue qualifiche non possono certamente definirsi positive visto che si è preso la bellezza di 7 decimi da Kevin Magnussen. Straordinaria la prova del danese, ottavo in griglia.

A dirla tutta, il campione 2020 di Formula 2 non avrebbe neanche avuto accesso al Q3 se non avessero cancellato il tempo a Lando Norris, che è stato così eliminato in Q2. Per la prima volta in stagione, l’inglese è stato battuto in qualifica dal compagno di squadra Daniel RIcciardo, nono.

Non è andata bene ad AlphaTauri ed Alpine. Fernando Alonso è stato addirittura eliminato in Q1 nelle qualifiche di casa.

E’ andata anche peggio all’Aston Martin. Il team di Silverstone si è presentato a Barcellona praticamente con una versione B della monoposto, le cui forme delle pance richiamano chiaramente quelle della Red Bull. Ma la copiatura, almeno per il momento, non sembra essere riuscita nel modo migliore. Entrambe le “verdone” hanno dovuto abbandonare la partita già al termine del Q1.

Chiudono mestamente la griglia di partenza del GP di Spagna le due Williams.

GP Spagna – Griglia di partenza

Credit: F1inGenerale

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari