F1 | GP Spagna McLaren – Sainz: “Non vedo l’ora di correre nel mio GP di casa”

La McLaren è pronta a scendere in pista nel GP di Spagna. Piloti e team si sono detti carichi in vista di questo gran premio che, viste le temperature e l’usura delle gomme, potrà offrire nuovamente grande spettacolo.

GP Spagna McLaren
Credits: McLaren

Ci risiamo, McLaren è pronta a scendere nuovamente in pista nel GP di Spagna dopo i test pre-stagionali di febbraio. Sembra passata una vita ma i piloti sono più carichi che mai per dimostrare di essere sempre più competitivi. In particolare Carlos Sainz si dice quasi impaziente di correre nel suo GP di casa per cercare di migliorare dalle sue ultime prestazioni non sempre brillanti.

Di seguito le loro dichiarazioni:

Carlos Sainz

“Non vedo l’ora di correre nel mio GP di casa. Naturalmente è un peccato che non ci siano i tifosi a sostenerci ma è la cosa giusta da fare ed è importante che possano seguirci al sicuro dalle loro case. Per l’occasione correrò con un casco molto speciale quindi consiglio di prestare attenzione”.

“L’inizio di stagione è stato abbastanza frustrante per me ma continuiamo insieme alla squadra a lavorare per massimizzare i risultati in ogni occasione. La concorrenza è molto serrata e sta facendo grandi passi avanti. Per questo perdere tanti punti nelle prime gare fa ancora più male ma siamo concentrati su noi stessi e andremo in spagna per spingere sempre più forte”. 

“Una nuova gara significa sempre nuove possibilità. Sono molto determinato di scendere in pista e ottenere un buon risultato sul suolo di casa”.

Lando Norris

“Abbiamo avuto una gara difficile lo scorso fine settimana, ma sono pronto a risalire in macchina e tornare a Barcellona. Il GP di Spagna è un tracciato completo, con un mix di curve lente e veloci e sarà di certo una gara molto impegnativa visto il caldo di agosto. Come squadra dobbiamo rimanere concentrati e sfruttare tutto ciò che abbiamo imparato per avere la miglior performance possibile”. 

“Sembra passato moltissimo tempo da quando siamo venuti in Spagna per i test pre-stagionali. Inoltre tornare a Barcellona ci darà un’idea di come si è sviluppata la macchina da febbraio e quali aree dobbiamo ancora migliorare”.

Andreas Seidl

“Dopo aver trascorso due week end nel GP di casa di Lando e del team, ci dirigiamo verso la Spagna, per disputare il GP di casa per Carlos. Normalmente avremmo assistito a migliaia di tifosi venuti a sostenere la McLaren e Sainz, cosa che sicuramente ci mancherà molto, ma sappiamo che la scelta di disputare la gara a porte chiuse sia la migliore per tutelare la salute di tutti”.

“Tutti i team conoscono bene il circuito di Barcellona viste le due settimane di test pre-stagionali a febbraio, ma correre ad agosto con le temperature così elevate comporterà una nuova sfida per tutti. Già a Silverstone abbiamo visto cosa può succedere alle gomme se sottoposte ad alte temperature, quindi sarà fondamentale gestirle bene durante tutto il fine settimana”.

“Con questi presupposti, tutti coloro che ci guarderanno da casa assisteranno probabilmente ad un grande spettacolo”.  

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Ferrari conferma l’opposizione alla decisione della FIA sul caso Racing Point, stop per McLaren

 

mm

Edoardo Borriello

Salve a tutti, sono uno studente di scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza università di Roma, da sempre grande tifoso e appassionato di F1.