F1 | GP Spagna – McLaren sottotono, Norris “Il massimo che potevamo ottenere”; Ricciardo: “Troppi errori”

Un GP di Spagna sotto le aspettative per McLaren che comunque ottiene punti: Ricciardo sesto, Norris ottavo. I due piloti hanno affermato che quella di oggi è stata una gara molto difficile e che meglio di così non sarebbero riusciti a fare in ogni caso.

GP Spagna McLaren
credits: McLaren Twitter

Un GP di Spagna un po’ troppo nascosto per McLaren che per buona parte della gara è rimasta un po’ nascosta rispetto ai rivali della Ferrari. Sia Norris che Ricciardo non sono riusciti a trovare il passo giusto ed hanno affermato che quello di oggi è stato il risultato massimo cui potevano aspirare.

Il commento di Daniel Ricciardo

“Nonostante gli errori, sono felice. Non penso che avremmo potuto ambire ad una posizione più alta rispetto al P6. La macchina ha iniziato a dare segni di vita verso la fine e sono riuscito a non farmi sorpassare da Sainz. Mi è sembrato che Ferrari avesse un ritmo migliore rispetto al nostro, quindi essere riuscito a star davanti a Carlos è un ottimo segnale per me. Come team sicuramente dobbiamo fare di più, ma sono felice del sesto posto”.

“Faccio ancora molti errori, ma penso di essere migliorato qui a Barcellona. Ho minimizzato gli errori, ma faccio troppo spesso giri confusionari che mi fanno perdere molto tempo e rischiare in pista. Tutto sommato, posso dire di essere sulla strada giusta”.


Leggi anche:

F1 | GP Spagna – Secondo classificato Verstappen: “Ci ho creduto fino in fondo, ma Mercedes troppo forte”


Il commento di Norris

“Domenica decisamente negativa per quanto riguarda il risultato, è la prima volta che scendo sotto la top 5. Ad ogni modo, non penso che fossimo realmente in grado di fare meglio di così. Abbiamo sbagliato in qualifica ieri e oggi abbiamo visto quanto su questo circuito sia difficile sorpassare, quindi va bene così. Mi spiace per la top 5, ma come ho detto stamattina, arrivare a punti oggi sarebbe stato già un gran risultato. Sono felice per Daniel, sembrava avere più possibilità di me già da venerdì. Oggi le Ferrari, con cui siamo in lotta per il terzo posto erano davvero velocissime, irraggiungibili per noi, soprattutto Leclerc. Tutto sommato, un weekend decente: siamo riusciti a finire entrambi a punti, questo è ciò che conta”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.