F1 | GP Spagna – Pagelle: doppietta Red Bull, ritirato Leclerc

Il sesto appuntamento stagionale ci ha regalato una gara spettacolare, ricca di colpi di scena: ecco le pagelle del GP di Spagna!

Pagelle GP Spagna Red Bull Ferrari Mercedes Verstappen Perez Leclerc Sainz Hamilton Russell
Credits: Oracle Red Bull Racing – Twitter

La sesta gara stagionale è stata archiviata e ora è tempo di bilanci. Il GP di Spagna ha visto vincitore Max Verstappen anche se non sarà il pilota con il voto più alto nelle nostre pagelle! Secondo Perez per una doppietta Red Bull che li lancia davanti nel mondiale costruttori. Capitolo mondiale piloti: Verstappen scavalca Leclerc dopo il ritiro del monegasco per problemi di affidabilità. In casa Ferrari, al netto del problema alla vettura #16, il degrado gomma per Leclerc era ottimo.

TOP 3

MAX VERSTAPPEN: voto 9 – Una montagna russa la gara del Campione del Mondo. In partenza mantiene la seconda posizione ma pochi giri dopo commette un errore in curva 4 ritrovandosi dietro a Perez e Russell. Nel tentativo di sorpassare quest’ultimo, riemergono i problemi al DRS avuti già nelle qualifiche. Sembra una gara tutta in salita, ma al giro 27 Leclerc è costretto al ritiro e da qual momento per l’olandese la gara è tutta in discesa.

SERGIO PEREZ: voto 8.5 – Altra ottima gara per il messicano che conclude secondo e permette a Red Bull di portare a casa una doppietta fondamentale in ottica campionato costruttori. Non digerisce tanto i team order nei suoi confronti.

GEORGE RUSSELL: voto 9.5 – La gara del pilota inglese è sensazionale. Russell parte bene e dopo l’errore di Verstappen se lo ritrova negli specchietti. Da qui nasce una grandissima battaglia con il pilota olandese in cui George riesce a difendersi con i denti aiutato anche dai problemi al DRS di Verstappen. Alla fine del GP di Spagna conquista un podio meritatissimo e un ottimo voto nelle nostre pagelle!

PILOTI A PUNTI

CARLOS SAINZ: voto 5 – In qualifica prende quattro decimi dal compagno di squadra ma è comunque in un’ottima terza posizione. La gara è un disastro: parte male, commette un errore simile a Verstappen in curva 4 e non dimostra di avere un passo gara competitivo sia con gomme morbide che con gomme medie. Resettare e ripartire dal GP di Monaco.

LEWIS HAMILTON: voto 9 – Sfortunato in curva 4 nel contatto con Magnussen dove fora l’anteriore sinistra. Rientra la box, è ultimo, ma realizza una rimonta clamorosa e fino a tre giri dalla fine era quarto; solo un problema di affidabilità gli ha fatto perdere la posizione su Sainz.

VALTTERI BOTTAS: voto 8.5 – Grandissima gara del pilota finlandese che si ritrova, in alcuni spezzoni della gara, addirittura in zona podio. Poteva fare anche meglio della sesta posizione ma nel finale di gara l’Alfa Romeo è stata troppo conservativa nella strategia.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Gara, George Russell chiude terzo: “Gli ultimi giri sono stati molto difficili, è stata una corsa per la sopravvivenza”


ESTEBAN OCON: voto 8 – Altri ottimi punti per il pilota francese. In questo inizio di stagione ha una costanza pazzesca che gli permette di portare a casa sempre dei punti fondamentali soprattutto per il mondiale costruttori.

LANDO NORRIS: voto 8.5 – Le condizioni di salute dell’inglese sono pessime. Salta addirittura la drivers parade e le condizioni climatiche (più di 30°C la temperatura a Barcellona) non lo aiutano. Conclude comunque un’ottima gara a punti finendo nuovamente davanti al compagno di squadra.

FERNANDO ALONSO: voto 7.5 РSostituisce la power unit ed ̬ costretto a partire ultimo nella sua gara di casa. Non demorde e rimonta fino alla nona posizione.

YUKI TSUNODA: voto 8 – Il pilota giapponese conferma quanto di buono fatto da inizio stagione. Rispetto all’anno scorso è molto più competitivo e costante, porta a casa un punticino per l’Alpha Tauri.

DELUSIONI DI GIORNATA

KEVIN MAGNUSSEN: voto 4 – Peccato per il pilota danese che al primo giro si tocca con Hamilton e compromette definitivamente la sua gara. In casa Haas non riescono a portare a casa dei punti nonostante la vettura si era dimostrata competitiva in questo weekend.

LANCE STROLL: voto 3 – Il voto più che al pilota è riferito al team. L’Aston Martin stravolge la macchina ma i risultati sembrano addirittura peggiori della vettura precedente. Nonostante sembri una copia della Red Bull la AMR22 non funziona.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.