F1 | Gp Spagna – Prove Libere 1: Bottas davanti a tutti

Bottas primo nelle libere

Una sessione normale, quella del venerdì mattina catalano al Montmelò. Bottas, sulla favorita Mercedes, guadagna la testa della classifica, ma gli inseguitori non sono distanti. Unica rottura della routine di giornata a due minuti dalla fine con l’incitente di stroll, che infila la sua Racing Point sotto le barriere: bandiera rossa e sessione terminata in anticipo.

foto: twitter.com

Mercedes

Il primo a girare tra gli uomini delle Frecce d’argento è Valtteri Bottas, che fa segnare 1:19.734 con gomma gialla. Lo stesso pilota si rende protagonista di due lunghi, di cui uno danneggia il giro di Verstappen, ostacolandolo nel suo giro lanciato.

Scesi nuovamente in pista, questa volta con gomma rossa al pari dei diretti inseguitori in classifica, i due piloti della casa tedesca fanno fermare il cronometro rispettivamente in 1:17.990 per Bottas, che gli consente la testa della classifica, mentre 1:18.614 per Hamilton.

Viene diagnosticato un problema idraulico sulla monoposto di Valtteri Bottas, per lui prove libere finite. Il problema risulta essere una perdita di olio e conseguente spegnimento del motore.

Ferrari

Le Ferrari scendono sul tracciato catalano con, da subito, una buona sensazione. La progressione di Leclerc è 1:19.757, 1:19.238, 1:18.919, mentre di Vettel è 1:19.841, 1:18.825, 1:18.407, entrambi con gomma rossa.

Nella seconda parte delle libere, anche i Ferrari si migliorano. Leclerc ferma il cronometro in 1:18.172, mentre Vettel perde tempo nel primo giro lanciato per colpa di Gasly, però poi, nel secondo tentativo, segna 1:18.066, tempo che gli consente di scavalcare il compagno di squadra in seconda posizione.

Il tedesco torna in pista con gomma rossa e con carico di carburante per le prove di partenza, con anche Leclerc.

Red Bull

Gasly è il primo pilota a scendere in pista, con il cronometro fermo su 1:23.111 con gomma bianca.

Dopo l’azione dei meccanici sull’ala del due meccanici, per rimuovere un adesivo ritenuto areodinamicamente invasivo da Adrian Newey, Max Verstappen è costretto a vedere la sua macchina sui cavalletti con il fondo smontato. Il problema che sembra avere sicuramente lo obbligherà a terminare in anticipo di un quarto d’ora la sessione. A due minuti dalla fine, non si conosce ancora la noia tecnica che tiene fuori dalla pista il pilota olandese.

In seguito, i risultati della prima sessione di prove libere:

foto: twitter.com

F3 | Anteprima stagione 2019: Pulcini va a caccia del titolo, FDA punta su Shwartzman ed Armstrong