F1 | GP Spagna – Qualifiche Alpha Tauri, Tsunoda: “Diamo feedback opposti con lo stesso set-up. Mi chiedo se la macchina sia la stessa”

La sessione di Qualifiche del GP di Spagna è stata piuttosto deludente per i piloti dell’Alpha Tauri: Gasly e Tsunoda hanno chiuso rispettivamente in dodicesima e sedicesima posizione. Il pilota giapponese continua a chiedersi quale possa essere la causa del distacco dal compagno di squadra.

Alpha Tauri, GP Spagna 2021. Fonte: Alpha Tauri su Twitter.

Qualifiche, quelle del GP di Spagna, complicate per i piloti dell’Alpha Tauri.

Pierre Gasly e Yuki Tsunoda hanno chiuso rispettivamente in dodicesima e sedicesima posizione.

I commenti del pilota giapponese, ai microfoni di Sky UK, non sono di certo passati inosservati. Tsunoda ha mostrato il suo rammarico e, soprattutto, stupore nel non essere riuscito ad arrivare in Q2 con una macchina simile.

“Con le prestazioni di questa macchina si dovrebbe facilmente passare in Q2, ma ho avuto un sacco di problemi per arrivarci – ha affermato a caldo Yuki, insinuando una certa disparità di trattamento dal compagno di squadra – Mi chiedo se sia la stessa.

Il pilota, cercando di rimediare a quanto detto, ha poi proseguito: “Certo che è la stessa macchina, forse dipende dallo stile di guida.

Nel comunicato stampa, le sue parole appaiono meno infervorate: “È frustrante per me! Le prestazioni della macchina sono sicuramente lì ma non sono riuscito a trovare il grip oggi.

Pierre e io abbiamo sensazioni contrastanti sulla macchina, anche quando abbiamo lo stesso set-up. Ho bisogno di capire se questo è dovuto alle caratteristiche della macchina o ai nostri diversi stili di guida e poi posso guardare più da vicino i dati con i miei ingegneri. Se riesco a capire cosa mi blocca, allora posso davvero iniziare a sfruttare il pieno potenziale della macchina”.

Pierre Gasly invece ha commentato così la giornata: “Sono ovviamente deluso dal risultato finale, è la prima volta che non siamo arrivati in Q3 quest’anno e l’abbiamo mancata per soli due centesimi, che non è niente. Detto questo, sono contento del bilanciamento dell’auto questo fine settimana, ma abbiamo davvero fatto fatica in termini di aderenza. La macchina sembrava scivolare e le gomme si surriscaldavano. 

Eravamo leggermente più competitivi all’inizio dell’anno, quindi abbiamo bisogno di capire come possiamo riconquistare quel vantaggio nella battaglia di centrocampo. Tuttavia, domani è il momento di segnare punti e partiremo in P12 con una scelta di gomme libera, che si spera ci darà un leggero vantaggio in gara”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Qualifiche GP Spagna – Leclerc suona la carica Ferrari: “Contento del 4° posto, il 3° irraggiungibile”