F1 | GP Spagna – Red Bull, Albon: “Abbiamo faticato nella gestione gomme, dopo 6 giri non avevo più grip

Gara a due facce per la Red Bull: Max Verstappen conquista la seconda posizione del GP di Spagna, in mezzo tra le due Mercedes, mentre il suo compagno di squadra, Alexander Albon taglia il traguardo solo in 8° posizione

GP Spagna Red Bull
Credits: Emiliano Morenatti/Pool via Getty Images

Se da una parte la Red Bull può ritenersi soddisfatta per il secondo posto conquistato nel GP di Spagna da Verstappen, dall’altra si alimentano sempre di più i; dubbi sulle prestazioni non ottimali dimostrate da Alexander Albon: Ancora una volta il thailandese conclude la gara ben lontano dal suo; compagno di squadra, questa volta addirittura in 8° posizione.

E’ importante però precisare come la gara di Albon sia stata parzialmente compromessa dal muretto box, che al 18° giro lo ha costretto ad;; una sosta un po’ anticipata per montare gomme dure e dunque per ottenere qualche dato prezioso per gestire al meglio la gara di Verstappen.

A causa di un degrado gomma particolarmente pronunciato sulla sua vettura, il thailandese è stato costretto a rientrare ai box una seconda; volta per montare gomme soft e terminare così la gara. Differentemente da Silverstone abbiamo quindi assistito a una situazione ribaltata in casa Red Bull: sia Verstappen che Albon hanno lamentato un degrado gomma particolarmente accentuato rispetto alla scorsa gara, un problema che invece non sembra essersi verificato sulle “frecce nere”.

Alexander Albon

“E’ stato un pomeriggio difficile e non sono contento della mia gara. In pista è stata veramente dura perché continuavo a non avere grip con qualsiasi tipo di gomma. Durante ogni stint cercavo di gestire al meglio le gomme ma dopo sei o sette giri non avevo più grip. E’ stato frustrante e l’opposto rispetto alla scorsa settimana a Silverstone. Abbiamo veramente faticato nel tenere vive le gomme.”

“Questo problema non si era ancora verificato quest’anno, quindi dobbiamo analizzare i dati e cercare delle risposte perché al momento abbiamo solo dei punti interrogativi. Faticavo particolarmente nel terzo settore, non riuscivo a stare abbastanza vicino alle macchine davanti e quindi non mi era possibile sorpassare, ero semplicemente un bersaglio facile. Ora dobbiamo cercare di capire come mai oggi è stato così  rispetto allo scorso weekend in gara, così possiamo tornare più forti e migliorare in vista di Spa.”

F1 Team Radio | Vettel chiede a Adami: “Compito per te: in quanto devo girare se loro fanno 22.6?”

Elena Galli

Ragazza di 20 anni, super-appassionata di Formula 1, scrivo per trasmettere qualcosa di questo mondo meraviglioso.