F1 | GP Spagna – Red Bull, Horner: “Il DRS di Max non funzionava quando eravamo sul rettilineo principale”

Christian Horner, team principal Red Bull, ha parlato dei problemi al DRS riscontrati sulla monoposto di Verstappen durante il GP di Spagna.

horner red bull drs verstappen gp spagna problemi curva 4
foto: @F1

Christian Horner, team principal Red Bull, ha parlato ai microfoni di Sky delle problematiche riscontrate al DRS della monoposto di Verstappen durante il GP di Spagna. Horner si è inizialmente soffermato sul ritiro della Ferrari di Leclerc: “Charles è stato molto sfortunato perché era molto veloce anche se noi avevamo una macchina ‘ferita’ a causa di un problema al DRS.”


Leggi anche: F1 | GP Spagna Gara, vince Max Verstappen: Grazie ad una strategia perfetta siamo riusciti a vincere


Horner ha inizialmente parlato del problema al DRS e della nuova strategia

Nonostante il problema al DRS e in curva 4 Max è riuscito a mantenere il controllo della gara. Abbiamo cambiato la strategia in una gara a 3 soste perché Max stava faticando a superare la Mercedes di Russell. Credo che anche Checo abbia fatto un gran lavoro di squadra oggi. Importante aver ottenuto una doppietta. Il DRS non funzionava proprio sul rettilineo principale quando era a 6 decimi da Russell, Max continuava a premere il bottone quindi il DRS si apriva e si chiudeva. È stata una situazione molto frustrante per lui, si sentiva anche dai team radio.”

Come mai Max ha avuto un problema in curva 4?

Le macchine sono veramente tanto sensibili a livello aerodinamico. L’errore è stato causato da un enorme folata di vento che lo ha preso alla sprovvista. Max è stato molto bravo a mantenere la macchina sulla ghiaia non perdendo il controllo.”

Mercedes è in lotta per il campionato?

Penso che loro siano in lotta per il campionato, l’ultimo weekend è stato molto buono. Probabilmente è solo questione di tempo prima che tornino a lottare per la vittoria. Entrambe le nostre macchine sono finite davanti alle Mercedes perché avevamo un gran passo gara. Non so cosa succederà da qua alla fine.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter