F1 | GP Spagna – Sintesi qualifiche: Leclerc ancora in pole! Verstappen 2° davanti a Sainz.

E’ pole position per Charles Leclerc in queste qualifiche del GP di Spagna. Super giro del monegasco, nonostante l’errore nel primo tentativo del Q3. Domani scatterà davanti a tutti. Verstappen 2° davanti a Sainz e ad un super Russell.

GP Spagna qualifiche
Credit: Scuderia Ferrari, Twitter

Q1

Si accende il primo semaforo verde di questa sessione, che segna l’inizio delle qualifiche del GP di Spagna. Poca attività nei primi minuti con le Red Bull che dettano subito il passo. 1:20.447 per Perez, che poco dopo viene sopravanzato da Verstappen di oltre 3 decimi. Arrivano i primi giri cronometrati, la pista inizia ad animarsi, e la risposta delle Ferrari non si fa attendere. Leclerc effettua la miglior prestazione, Sainz completa l’1-2. Le Mercedes si inseriscono alle spalle di Verstappen, quarto Russell davanti ad Hamilton. Perez dalla prima posizione è scalato sino alla settima, nel sandwich Alfa Romeo che sembra essere molto veloce.

Scorre il tempo, viene esposta la bandiera a scacchi. I piloti si apprestano a completare il loro ultimo tentativo per evitare l’esclusione dal Q2. Restano ai box le due Ferrari, le due Red Bull ed Esteban Ocon. Mick Schumacher si schioda da una scomodissima ultima posizione e può respirare. Chi invece non può restar tranquillo è Ocon, che vede vari piloti migliorarsi negli intertempi: si migliorano Gasly, Ricciardo, Tsunoda, Magnussen, Norris. Il transalpino scala sino alla quindicesima posizione e si salva sul filo! Escluso invece, a sorpresa, il compagno Fernando Alonso. Assieme all’asturiano sono escluse le due Aston Martin e le due Williams.

GP Spagna qualifiche


Leggi anche: F1 | Analisi regolamento: Come funziona il coprifuoco?


Q2

Semaforo verde, di nuovo in pista per questi 15 minuti di Q2. Dopo qualche minuto sono le Mercedes le prime vetture a tornare in pista e a far segnare un tempo. Russell conclude il giro in 1:19.470, rifilando 3 decimi al compagno Lewis Hamilton. Perez alle loro spalle, mentre Leclerc e Sainz si posizionano rispettivamente in quarta e settima posizione. I due alfieri della Rossa hanno però effettuato questo giro con gomma usata, così come Verstappen, in sesta posizione. Tra loro c’è Valtteri Bottas, che per ora occupa la quinta posizione. Magnussen, Schumacher e Norris completano la top10.

A 3 minuti dal termine i piloti tornano in pista per effettuare l’ultimo tentativo, tutti tranne tre: Russell, Hamilton e Leclerc. Si prende dunque un rischio la Ferrari, per provare a risparmiare un set di gomme soft. E’ una mossa che paga, sono solo 3 i piloti a scavalcarlo: Verstappen (1:19.219) e Sainz si portano davanti a tutti, mentre Magnussen sale in quinta posizione. Bottas, Ricciardo e Mick Shumacher approdano in Q3. Sfortunato Norris che vede farsi cancellare il tempo, che gli sarebbe valsa la qualificazione in Q3, per track limit. Alle sue spalle ci sono Ocon, Tsunoda, Gasly e Zhou.

Q3

Ci siamo, entriamo nelle battute finali di queste qualifiche per scoprire chi domani partirà davanti a tutti. Hamilton apre le danze, passando sul traguardo in 1:19.664. Tuttavia Sainz gli toglie subito la miglior prestazione, facendo esplodere il boato del pubblico spagnolo. Alle sue spalle invece sbaglia Leclerc! Testacoda per il monegasco che perde il posteriore della sua F1-75 in ingresso di curva 14: rientra ai box. Verstappen arriva sul traguardo per andarsi a prendere la pole position provvisoria in 1:19.073. L’altra Red Bull, quella di Perez, alle spalle di Sainz, mentre Russell ancora davanti a Lewis Hamilton. Bottas e Ricciardo alle spalle delle Mercedes e davanti alle due Haas.

Costretto a rompere gli indugi Leclerc, il quale non può prendersi rischi. Dopo qualche metro c’è l’altra Ferrari, mentre Verstappen si tiene il colpo finale. Arriva sul traguardo Leclerc per concludere un super giro, che gli vale la pole position! 1:18.750 per il monegasco, mentre Verstappen lamentava problemi di potenza. Sainz si migliora ma non abbastanza da scavalcare l’olandese. Chi si migliora tanto è George Russell, il quale scavalca la Red Bull di Sergio Perez per la seconda fila. Hamilton è sesto. Bottas, Magnussen, Ricciardo e Schumacher completano la top10. Questa la classifica completa.

Credit: FIA, Twitter

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003, studente ed appassionato di F1 sin dall'infanzia.