Emanuele Z. Formula 1
    Pubblicato il 9 Maggio, 2021 alle 11:41

F1 | GP Spagna – Strategie per la gara: favorite le due soste ma non va escluso un unico pit

Le strategie saranno un elemento fondamentale del GP di Spagna viste le difficoltà di sorpassare su questa pista: secondo la Pirelli, la strategia ideale sarebbe un doppio pit, ma qualcuno potrebbe puntare anche su una sola sosta.

Foto: Pirelli Motorsport via Twitter

Il GP di Spagna si giocherà in partenza ma anche al muretto: le strategie avranno un ruolo chiave in gara, come visto nelle gare più recenti combattute sul tracciato catalano, 2016 e 2017 su tutte.

Stando a quanto dichiarato dalla Pirelli, la strategia più probabile è quella a due soste. Il tracciato di Barcellona è sempre molto critico con le gomme a causa delle alte temperature, di curve con carichi elevati e di un asfalto abrasivo. A differenza di Portimao, dove la strategia vincente è stata di una sosta, si perde meno tempo in pit lane; di conseguenza, facendo una sosta in più si perderebbe meno tempo.

Tuttavia, non va scartata a priori una strategia con una sola sosta. Nel 2020 fu una strategia che funzionò nel caso della Ferrari. Sebastian Vettel fu autore di uno stint di 35 giri con la mescola più morbida, riuscendo a chiudere la gara al settimo posto: con la doppia sosta, sarebbe arrivato alla bandiera a scacchi probabilmente fuori dalla zona punti.

I set di gomme a disposizione dei piloti. Foto: Pirelli Motorsport via Twitter.

Le parole di Mario Isola

Mario Isola, responsabile Pirelli, analizza le possibili strategie per domani, conseguenza delle scelte in qualifica: “A differenza del Portogallo, non abbiamo visto l’utilizzo di pneumatici medium in Q2, il che significa che domani i primi 10 partiranno tutti con pneumatici soft. Questo significa che la soft rappresenterà una parte fondamentale della strategia di gara, con molti piloti pronti a eseguire una strategia “sprint” che potrebbe richiedere due stint su mescola soft.

Isola non esclude la possibilità di effettuare una sosta unica, spiegando le possibili combinazioni: “Questo non vuol dire che una sola sosta qui sia impossibile se viene adottata una corretta gestione dei pneumatici. Solo alcuni piloti hanno due set di medium disponibili: nuovi o usati che siano. Se gli altri piloti, che non hanno due set di medium, vogliono concentrarsi su una strategia a due soste, dovranno quindi usare un set di medium e due set di soft. In alternativa possono puntare ad una sosta utilizzando la hard.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Spagna – Analisi microsettori: Mercedes in pieno dominio sulla tappa spagnola

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.
Disqus Comments Loading...