F1 | GP Stati Uniti – Sintesi PL1: Mercedes subito forte, Verstappen insegue

Si sono concluse le PL1 del GP Stati Uniti con le Mercedes che dettano il passo, Bottas davanti ad Hamilton per 45 millesimi. Verstappen solo terzo mentre le Ferrari in P4 e P5.

PL1 GP Stati Uniti
Fonte: Twitter F1

Splende il sole nelle PL1 del GP Stati Uniti. Dopo 2 anni la F1 torna in Texas nel circuito di Austin per un weekend che si prevede molto interessante.

Prima mezz’ora

A 3 minuti dall’inizio della sessione, subito bandiera rossa per l’Alpine di Fernando Alonso. Nessun segno di frenata brusca ma problemi tecnici, probabilmente idraulici, per il pilota spagnolo. Dopo 10 minuti riprende l’attività e tutte le macchine scendono in pista. Hamilton parte forte e fa segnare un 1.37.260 e subito dietro Verstappen a 77 millesimi, entrambi con gomma rossa. Poco dopo Leclerc finisce nella ghiaia ma riesce a tornare in pista. Tutti i piloti si stanno lamentando dei “bump” del tracciato, sarà dura trovare il setup ottimale. In un secondo tentativo Hamilton scende sotto l’1.37 in un 1.36.812 e consolida la prima posizione. Lando Norris effettua un grande giro e si mette a +0.043 dalla vetta. Perez mostra che la Red Bull potrà dire la sua e segna un 1.36.798 con gomme dure. Hamilton non ci sta e fa segnare un 1.36.381 con gomme rosse e si ristabilisce in P1. Ferrari con un inizio anonimo, solo P11 e P12 per Leclerc e Sainz a +1.4 con gomma media.


Leggi anche: F1 | Bottas: “Il guadagno di Mercedes dipende dal cambio di set up”


Seconda mezz’ora

Leclerc con gomma rossa si inserisce in seconda posizione girando in 1.36.601. Verstappen risponde con un grande giro e si piazza in P1 con 1.36.042. Sainz sale in quarta, dietro il compagno, con gomma media, ma Lewis in 1.35.096 e Bottas primo in 1.34.874 sembrano avere un altro passo rispetto agli altri. Max ha effettuato il giro con gomme usate, migliorando fino al 1.35.8, mentre le due Mercedes con gomma nuova. Piccolo spavento per Giovinazzi che deve tornare ai box per via del casco che non era fissato correttamente. Gasly si prende la sesta piazza ma a solo +1.7 da Bottas. A 15 minuti dal termine, Alonso riesce a tornare in pista per mettere a segno qualche giro. Segnaliamo Giovinazzi che torna in pista e con gomma nuova si mette in P9, davanti al suo compagno. A 7 minuti dal termine i team effettuano qualche prova di passo gara. Anche qui la Mercedes sembra non avere rivali.

Ecco la classifica completa:

PL1 GP Stati Uniti
Fonte: Twitter F1

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter