F1 | GP Stiria – Analisi passo gara: Racing Point sorprendente

Lewis Hamilton ha dominato questo week-end, ma non è l’unico a sorprendere. Andiamo ad analizzare il passo gara dei piloti in questo GP di Stiria.

GP Stiria passo gara
Perez impegnato tra le curve del Red Bull Ring. Credits: skysport

Il GP di Stiria ci ha regalato sorprese sul finale e l’analisi del passo gara può essere molto utile per capire quali sono stati i reali valori in campo. Mercedes si conferma molto veloce, e Racing Point non è da meno; Red Bull a fatica segue i campioni del mondo.

Per chi non ha molto a che fare con i grafici, qui di seguito diamo qualche precisazione. Il grafico a scatola e baffi ci consente di confrontare facilmente la distribuzione dei tempi: i “baffi” sono il minimo e il massimo, La scatola contiene i tempi superiori al 25% più veloce e inferiori al 25% più lento, la linea in mezzo è la mediana.

Primo stint- passo gara GP di Stiria

F1 passo gara Stiria

Per quanto riguarda i primi giri di gara, è molto evidente come la Red Bull non riesca a tenere il passo. In particolare Verstappen ha girato in media 4 decimi al giro più lento di Lewis. Su un circuito da poco più di un minuto questo gap è davvero pesante. Per quanto riguarda Albon la situazione è ancora peggiore: Alex gira con un secondo di distacco al giro. Possiamo in generale vedere come “il set” di tempi Red Bull si colloca al di sopra di quelli Mercedes, indicatore di performance più scarse. Parentesi a parte per Valtteri: il finlandese non sembra essere così incisivo su gomme soft. I suoi tempi si avvicinano molto a quelli di Max, anche per un problema avuto sulla sua vettura, che gli ha fatto perdere del carico.

Dietro i piloti al vertice abbiamo un pacchetto di mischia compatto. I più veloci sono Perez e Ricciardo, con un ritmo di circa due decimi superiore a Sainz, Norris e Stroll. Leggermente più staccato invece Ocon: il francese è stato superato ad inizio gara dal compagno, mostrando qualche difficoltà in più dell’australiano. Gasly invece parte davanti, ma con un distacco medio di 8 decimi al giro dai più veloci, scivola indietro.

Secondo e terzo stint- passo gara GP di Stiria

F1 passo gara Stiria

Il secondo stint di gara ribadisce come le Mercedes siano state molto più veloci della Red Bull. Il gap si assottiglia, passando a circa due decimi al giro. Anche Bottas si porta a un solo decimo al giro dal compagno Lewis. Anche Albon migliora il ritmo, soprattutto nel finale, quando deve difendersi da Perez. Max tenta inoltre il giro veloce con gomme nuove, ma è beffato da Sainz.

Impressionante invece Perez, che si dimostra il più rapido in pista. Da notare che sono stati eliminati dall’analisi i giri in cui il messicano ha girato con ala rotta. Sergio è persino più rapido di Lewis, ed è poco più veloce di 6 decimi del compagno. L’avversario diretto più vicino è Norris, con un gap di un paio di decimi. Sainz, Ricciardo e Stroll girano invece con un passo molto simile, a riprova che le vetture sono vicine. Da notare come Sainz riesca a strappare il giro più veloce a Verstappen, con uno stop sul finale.

Tiriamo le conclusioni

La Mercedes, se ancora vi erano dubbi, è decisamente la più veloce del lotto. Red Bull segue con qualche difficoltà e Racing Point non è così lontana. La McLaren si dimostra una macchina davvero competitiva, con un piccolo vantaggio su Renault. Peccato non aver visto il passo Ferrari, per valutare la bontà degli aggiornamenti portati in pista.

Riportiamo anche il grafico dei tempi complessivi di gara, senza distinzione fra stint.

F1 passo gara Stiria

Seguici su Instagram

F1 | Le pagelle del GP di Stiria: Hamilton torna grande