F1 | GP Stiria, prove libere – Leclerc: “C’è sicuramente del potenziale negli aggiornamenti”

Venerdì impegnativo per la Ferrari e Charles Leclerc occupati in una profonda analisi di comparazione tra la vecchia e la nuova specifica aerodinamica della monoposto, soprattutto nella simulazione gara. La pioggia di domani rappresenta una grande incognita per la qualifica, che in caso di annullamento vedrebbe la Rossa numero sedici non oltre la nona posizione per la partenza del gran premio. prove libere leclerc stiria

prove libere leclerc stiria
Foto Scuderia Ferrari

Le due sessioni inaugurali di prove libere del weekend del Gran Premio di Stiria sono state piuttosto impegnative per la Scuderia Ferrari e Charles Leclerc: la squadra di Maranello ha svolto un’accurata analisi di comparazione tra la vecchia e la nuova specifica aerodinamica della SF1000. prove libere leclerc stiria

Gli sforzi immensi del personale in fabbrica sono stati ripagati con gli aggiornamenti – inizialmente previsti per l’Ungheria – pronti per la seconda tappa del campionato, sempre sul circuito di Spielberg. Un nuovo fondo e un’ala anteriore rivisitata sono le maggiori novità viste sulla Rossa, con ulteriori cambiamenti previsti per l’Hungaroring.

La Ferrari ha mostrato particolare attenzione nella simulazione gara, trascurando difatti il giro secco. La pioggia torrenziale prevista per la giornata di sabato rappresenta una grande incognita poiché, in caso di annullamento della qualifica nonché della terza sessione di libere, ad avere importanza sarebbe la classifica delle FP2 per le posizioni di partenza del gran premio. Il monegasco ha concluso il venerdì non oltre la nona casella con il tempo di 1:04:706, a più di un secondo dal leader.

Le parole di Charles Leclerc prove libere lecler stiria

Direi che è stata una giornata difficile, anche se verso la fine delle sessioni abbiamo riscontrato alcuni progressi in condizioni di molto carburante a bordo. Vediamo se domani o domenica, a seconda delle condizioni atmosferiche, saremo in grado di migliorare la nostra performance anche con poco carburante a bordo.”

C’è sicuramente del potenziale negli aggiornamenti che abbiamo portato questa settimana. Dobbiamo continuare a lavorarci su per metterli a punto e definire tutto quello che possono darci. Sono abbastanza contento pensando alle condizioni di bagnato previste per domani, vediamo cosa succederà. Speriamo che sia bagnato ma non troppo, in modo da permetterci di scendere in pista. Poi vedremo dove saremo sullo schieramento”.

 

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

F1 | Storia, nomi delle curve e come affrontare la pista: alla scoperta del Mugello

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.