F1 | GP Turchia – Ferrari, Binotto: “ L’occasione di oggi era ghiotta, e bisognava approfittarne. Speravamo in un risultato migliore”

Mattia Binotto ha commentato la gara dei due piloti Ferrari, Leclerc e Sainz, in Turchia.Binotto turchia Ferrari

Mattia Binotto ha commentato la gara dei due piloti Ferrari, Leclerc e Sainz, in Turchia. “Sicuramente oggi ci abbiamo creduto e provato. Il nostro sentimento attuale è di amarezza ma, come detto, abbiamo tentato l’azzardo. Un gesto coraggioso in quel momento. Eravamo sicuri del podio, potevamo rischiare di scendere al quarto posto, ma l’occasione era troppo ghiotta. Giusto così, comunque, poi è andata com’è andata”.

Nel complesso ci siamo avvicinati ai migliori, ma rimangono ancora là davanti inattaccabili. Con le novità a livello di motore ci siamo portati davanti al resto del gruppo e, d’ora in avanti, potremo puntare al podio con continuità. Usciamo da Istanbul recuperando 10 punti alla McLaren. Stiamo lavorando un passo alla volta verso il futuro, in ogni ambito e dettaglio. In F1 non c’è la bacchetta magica, per cui ci vuole tempo. Siamo soddisfatti ma non ci accontentiamo”.


Leggi anche

F1 | GP Turchia – Sintesi gara: Splendido Bottas che chiude in testa. Seguito da Verstappen e Perez


 

Binotto ha infine commentato la gara dei due pioto Ferrari. Peccato per Charles Leclerc. Dopo aver cullato il sogno della vittoria, dopo il cambio gomme ha sofferto di graining al posteriore. La pista leggermente più asciutta non ha aiutato con le intermedie nuove, ma tutto dipendeva da quanto si spingeva appena usciti dai box. Charles ha dovuto forzare subito, dato che era insidiato da Perez, e ci è voluto tempo per ripulire le gomme dal graining, come è accaduto a Lewis Hamilton. Carlos Sainz, invece, ha compiuto una splendida rimonta con sorpassi in serie. La nuova Power Unit, come visto, ci dà un piccolo vantaggio. Peccato nel suo caso per il tempo perso nel pit-stop”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.