F1 | GP Turchia- La gara della Red Bull- Verstappen: “Gara molto difficile”

300esimo Gran Premio in Turchia per la Red Bull, ma la gara è stata estremamente difficile per il team. Verstappen, pur avendo toccato la linea bianca all’uscita della corsia box, non è stato penalizzato e ha concluso la gara al sesto posto. Albon è arrivato settimo. Horner si congratula con Lewis Hamilton per il settimo titolo mondiale.

red bull gara Turchia
Credits Max Verstappen Facebook

Delusione in casa Red Bull per il 300esimo Gran Premio, proprio in Turchia festeggiavano questo traguardo. Verstappen è arrivato sesto, Albon settimo. Con entrambi i piloti a punti, Red Bull tiene salda la seconda posizione nella classifica costruttori.

Le due Red Bull, che partivano dalla seconda posizione con Verstappen e dalla quarta con Albon, avevano ben altre aspettative per la gara

Entrambi i piloti non hanno avuto una buona partenza. Le prime difficoltà per Max arrivano al 21° giro, quando si ferma ai box. Al rientro in pista è sotto investigazione, perché l’olandese ha toccato la linea bianca all’uscita della corsia box. Solo a fine gara i commissari decidono di non penalizzarlo.

Max Verstappen, già molto deluso per il secondo posto nelle qualifiche di ieri, è arrivato al traguardo in sesta posizione.  Alex Albon ha concluso la gara al settimo posto. La gara è stata vinta da Hamilton, che è diventato Campione del Mondo per la settima volta.

Max Verstappen

Oggi è stata solo una gara molto difficile ad essere onesti. La partenza non è stata eccezionale e sono sceso di nuovo al quarto posto con la mancanza di grip sul lato sporco della griglia. Sono tornato al terzo posto e ho cercato di seguire Checo. Con le gomme fresche, naturalmente, ho raggiunto molto rapidamente gli avversari davanti, ma non potevo superare. Inoltre, il fatto che la pista non fosse davvero asciutta significava che non potevamo passare nelle pozze di acqua, quindi abbiamo dovuto rimanere sulle intermedie che vengono distrutte abbastanza rapidamente. È stata una gara complicata seguendo la macchina davanti, non avendo grip e cercando di sopravvivere! Non è stato un grande giorno e credo che non era destinato ad essere tale.”

 

Alex Albon

Ho sentimenti contrastanti, potevamo puntare alla vittoria, ma è stata una gara strana e finire settimo è sicuramente frustrante. Siamo stati così competitivi per tutto il fine settimana, quindi oggi è deludente. Entrambi abbiamo avuto partenze pessime, abbiamo avuto un grip incredibile e siamo stati così veloci. Il ritmo era davvero forte, ma poi abbiamo messo un secondo set di intermedie e non avevamo grip e ritmo. È difficile da capire, ma ci siederemo e capiremo come queste condizioni erano così insolite. Questo fine settimana stava andando bene, sono contento dei progressi che abbiamo fatto e alcune cose dalla mia parte del garage hanno sicuramente aiutato quindi non vedo l’ora di andare in Bahrain.”

Christian Horner

Siamo stati forti in tutto il weekend, ma abbiamo avuto una gara incredibilmente impegnativa. Max e Alex hanno perso entrambi posizioni alla partenza, con entrambi che sono usciti di nuovo nel gruppo emergendo quarto e quinto alla fine del primo giro. Siamo riusciti a superare Seb dopo il primo pit stop, dando a Max la posizione in pista e permettendogli di chiudere e attaccare Sergio. Max ha faticato a fare una mossa senza DRS in quella fase della gara e si è avvicinato troppo a Sergio nella sua scia e ha fatto un ottimo giro. Siamo stati poi costretti nel pit a mettere nuove gomme intermedie. Alex ha poi accettato la sfida ed è stato più veloce delle due Racing Points. Sesto e settimo sono posizioni deludenti per terminare la nostra 300a gara in un weekend molto promettente, ma le congratulazioni devono andare a Lewis per aver raggiunto il suo record eguagliando il suo settimo titolo mondiale in uno stile davvero impressionante là fuori oggi.”

 

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Leclerc furioso nel Team Radio dopo il traguardo: “Sono un co*****e!! Un lavoro di me**a!”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.