F1 | GP Turchia – Ottime prove libere per Ferrari ma Vettel vuole aspettare: “Vediamo domani”

Le ottime prove libere di oggi per la Ferrari non scompongono Sebastian Vettel: il tedesco preferisce aspettare la terza sessione di prove libere al fine di comprendere i veri valori in campo

Vettel Prove Libere

La giornata di oggi è stata estremamente positiva per la Ferrari: in forma sia nelle PL1 che nelle PL2, la rossa ha stupito con la confidenza dimostrata in condizioni di pista scivolosa, dando prova;di performance perfettamente paragonabili a quelle di Mercedes e Red Bull.  Sebbene poi Sebastian Vettel abbia chiuso in P8 la seconda sessione di prove libere contro la P2 di Leclerc, il risultato è considerabile piuttosto fittizio, dal momento che il tedesco non ha girato quando la pista è sensibilmente migliorata a livello di grip.

Le buone prestazioni segnate sul giro secco sono state confermante anche sul passo gara: la Ferrari ha fatto registrare ottimi tempi, dimostrando – soprattutto negli ultimi minuti della;sessione – di avere un ritmo che nulla ha da invidiare a quelle vetture che da tempo ormai non possono più essere considerate dirette competitor della vettura di Maranello.

Nonostante l’ottima giornata, Sebastian Vettel non si fa prendere dall’entusiasmo: il tedesco, seppur felice della giornata di oggi, vuole aspettare domani per comprendere meglio;i valori delle varie squadre. Le condizioni di bagnato che sono previste per le qualifiche potranno giocare a vantaggio di Ferrari visto il comportamento in condizioni di basso grip.

Sebastian Vettel: “E’ presto per avere un quadro chiaro”

“Oggi è stata una giornata molto particolare dal momento che l’asfalto è molto recente e di conseguenza davvero scivoloso. Ovviamente a fine giornata la situazione è migliorata decisamente e credo che progressivamente avremo una pista sempre più performante.
Siamo riusciti ad essere;piuttosto costanti a livello di prestazione, anche se è decisamente presto per dire che abbiamo un quadro chiaro delle forze in campo. Oggi si è trattato soprattutto di trovare il ritmo e girare quanto più possibile perché man mano si acquisiva più confidenza, tanto con la macchina che con il tracciato.”

“Nella parte finale della seconda sessione eravamo tutti sempre più veloci. Non credo però che sia emerso il potenziale di ciascuno dal momento che qualcuno sembra aver faticato più di altri a far lavorare le gomme.
Domani la terza sessione di libere sarà molto importante perché la pista evolverà ancora e potrebbe esserci anche la pioggia”.

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Turchia – Leclerc ottimista dopo il venerdì: “Domani potremmo essere piuttosto competitivi”

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"