F1 | GP Turchia – Pista eccessivamente scivolosa, Altay: “La FIA ci aveva avvertito, non era necessario un nuovo asfalto”

Dopo le prime due sessioni di Prove Libere, caratterizzate da molteplici errori dei piloti, sta facendo discutere il nuovo asfalto con pochissimo grip del circuito di Istanbul. Asfalto Turchia F1

Asfalto Turchia F1
Mezzi in pista per rimuovere la sostanza oleosa rilasciata dal bitume – Foto orkemguzel32

Come abbiamo documentato sul nostro canale Telegram nelle ultime settimane, il circuito di Istanbul è stato totalmente riasfaltato al fine di rimuovere i numerosi dossi presenti in quella che dal 2005 è la sede di un autonoleggio. Nei primi 180 minuti di Prove abbiamo purtroppo apprezzato che l’asfalto appena posato ha rilasciato la sostanza oleosa tipica del bitume; ciò ha reso la pista molto scivolosa e insidiosa per le monoposto. Asfalto Turchia F1

Il miglior tempo della prima sessione di libere è stato 1:35 mentre nei successivi 90 minuti il tempo è migliorato di oltre 6 secondi. Tuttavia questi tempi sono ancora 3-4 secondi più lenti di quelli del 2011, anno in cui si è svolto l’ultimo GP in Turchia. Con le nuove monoposto si stimava un giro veloce in qualifica in 1:20.

Terminate le Prove Libere 2, Romain Grosjean ha suggerito scherzosamente alla direzione gara di far andare in pista delle vetture stradali per cercare di gommare la pista prima dell’ultima sessione di Prove Libere.

Gli organizzatori hanno però fruttato proprio l’idea del pilota del team Haas e, dal tramonto, delle auto stradali stanno girando nei 5.338 metri del circuito di Istanbul coadiuvati da mezzi che tentano di rimuovere l’eccesso bituminoso.

Lo stewards FIA turco, Fatih Altaylı, ha confermato che le azioni notturne contribuiranno a migliorare il grip della pista e quindi il feedback dei piloti.In questi minuti stiamo vedendo delle vetture stradali, durante la notte anche altri veicoli andranno in pista per ridurre la scivolosità e posare altra gomma.”

Ai microfoni di Habertürk, Altaylı ha anche rivelato che la riasfaltatura tanto discussa nelle ultime ore non era però necessaria.

“Quando i delegati FIA sono arrivati in Turchia per l’ispezione della pista, ci hanno detto che l’Istanbul Park sarebbe stato in grado di ospitare una gara di F1 anche con il vecchio asfalto. «Non abbiamo bisogno di un nuovo asfalto per una gara, la riasfaltatura potrebbe causare problemi», ci avevano detto.”

“Il ministero dei Trasporti ha comunque spinto per avere un nuovo asfalto e, con grande volontà, siamo riusciti a completare i lavori quando mancava meno di un mese al Gran Premio. La buona volontà non sempre può dare ottimi risultati.”

Fatih Altaylı non condanna però gli organizzatori: “Hanno voluto rimuovere dei potenziali punti pericolosi. È stata una cattiva decisione? No, tutto è stato fatto bene ma in fretta”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Turchia – Leclerc ottimista dopo il venerdì: “Domani potremmo essere piuttosto competitivi”

GP Turchia, Perché la pista turca è così scivolosa?

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.