F1 | GP Turchia – Qualifiche Mercedes, Wolff: “Spero che Hamilton non avrà bisogno di una nuova power unit nel 2021”

Durante la conferenza post-qualifiche in Turchia, Wolff ha ammesso che Mercedes dovrà “contenere” i problemi con il motore per il resto della stagione.

Wolff qualifiche Turchia
2021 Turkish Grand Prix, Friday – Jiri Krenek

Durante la conferenza post-qualifiche in Turchia, Wolff ha ammesso che Mercedes dovrà “contenere” i problemi con il motore per il resto della stagione. Lewis Hamilton ha avuto penalità di 10 posizioni in griglia per il Gran Premio di Turchia di questo fine settimana. Ciò rientra tra i “punti interrogativi” della Mercedes sull’affidabilità della PU. Questo segue una serie di problemi recenti che hanno costretto il compagno di squadra Valtteri Bottas, a utilizzare nuovi motori.

Parlando dopo le qualifiche in Turchia, Wolff ha ammesso che la Mercedes dovrà ora gestire i problemi fino alla fine della stagione. Ciò piuttosto  che implementare le correzioni. “È complicato”, ha detto Wolff. “Quando inizi a superare i limiti con le prestazioni della power unit a un certo punto, incontrerai alcuni ostacoli. Le nostre PU sono state le più affidabili dall’introduzione dei motori ibridi nel 2014. Abbiamo visto esempi di rumori insoliti all’interno del motore a combustione che non sono stati completamente compresi in questa fase. Avevamo motori che sostanzialmente non funzionavano e ora si tratta di contenere il problema. Perché in quella fase la riprogettazione delle parti non è qualcosa che avresti affrontato”.

Wolff ha rivelato che i problemi sono specificamente legati al motore a combustione interna. Il componente Mercedes cambiato sulla vettura di Hamilton per questo fine settimana. Il problema è “non necessariamente solo il chilometraggio” ma anche “la comprensione di un diverso argomento di affidabilità”.


Leggi anche

F1 | GP Turchia – Qualifiche McLaren, Norris: “Giornata difficile con condizioni davvero al limite”


Le ultime gare della stagione 2021

Oltre al quarto ICE aggiunto per questo fine settimana, Hamilton ha anche il motore numero tre che è stato presentato al Gran Premio del Belgio ad agosto ancora intatto. Ciò insieme  a un’unità di chilometraggio molto più vecchia. Ha perso una delle sue PU in un arresto durante le prove a Zandvoort.

Wolff ha detto che la Mercedes ora cercherà di superare i restanti sette eventi, inclusa la gara di domenica, senza dover subire un’altra penalità al motore. “Era chiaro che dovevamo prendere il quarto motore, la domanda è come e quando vogliamo schierare l’unità di potenza numero tre, che è ancora in salute”, ha aggiunto Wolff. “È qualcosa a cui dobbiamo accedere nelle prossime gare. Potresti decidere di eseguirlo solo il venerdì o anche di sabato o domenica”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.