F1 | GP Turchia – Racing Point, weekend cruciale per mantenere la P3 nel campionato. Stroll: “Sono carico”

Racing Point si appresta ad affrontare il weekend ad Istanbul con un obbiettivo ben prefissato in mente: difendere la terza posizione nel campionato costruttori dall’arrembante arrivo del resto del centrogriglia. Cruciale sarà il ruolo di Stroll, che da 5 gare non termina in zona punti

GP Portogallo Racing Point
Credit: twitter BWT Racing Point F1 Team

 

La lotta per la terza posizione nel campionato costruttori non è mai stata così accesa negli ultimi anni, ai tempi in cui la P3 era assicurata al peggiore dei top team sulla griglia. Nel 2020 il calo di competitività di Ferrari ha sdoganato la lotta alla terza piazza, battaglia che finora ha visto primeggiare Racing Point che conduce con 14 punti di vantaggio su Renault. Ma il piazzamento è tutt’altro che ipotecato: Lance Stroll per svariate ragioni – principalmente al di fuori dal suo controllo – non riesce a concludere a punti da ben cinque Gran Premi. Gli avversari sono in rimonta e serve una brusca ripresa di ritmo dal parte del canadese e del proprio team. Istanbul potrebbe essere una tappa decisiva per allontanare gli avversi in classifica, ma al tempo stesso potrebbe concludersi con un sorpasso da parte di Renault, scenario poi non così ipotetico,  considerato il podio del team francese nello scorso GP. Racing Point Turchia

Le parole dei piloti Racing Point alla vigilia

Lance Stroll: “Dobbiamo segnare punti e lottare per la P3 in campionato”

“Sono carico per questo weekend. Siamo stati piuttosto sfortunati recentemente, quindi c’è la chance di fare punti e riprendere un buon ritmo. Nel centrogriglia la lotta è serrata, ma credo che abbiamo una macchina che sarà competitiva in ognuna delle gare rimanenti.”

“Istanbul è una nuova sfida, sembra che un giro sia impressionante. Ho guardato i video di alcune vecchie gare e sembra un tracciato che sforna sempre gare eccitanti. Tutti parlano di curva 8 e penso che avrà i riflettori puntati. Sarà speciale percorrerla sulle Formula 1 moderne!”

L’obbiettivo è lo stesso di tutta la stagione: segnare punti con regolarità nelle prossime gare e lottare per la P3 nel campionato costruttori. La battaglia per la P3 è sempre più serrata e la costanza sarà molto importante. Vogliamo assolutamente lottare per altri podi nella parte finale di quest’anno.” 

Sergio Perez: “Correre in nuovi circuiti è una dinamica interessante”

“Ho gareggiato qua soltanto una volta, è una pista molto bella. E’ velocissima e ha la famosa e lunga Curva 8. E’ una pista molto dura fisicamente e penso che lo sentiremo assolutamente sul collo alla fine del weekend! Non vedo davvero l’ora di correre là”

“Curva 8? Sarà diversa rispetto al 2011. Guidiamo macchine più avanzate rispetto a quando abbiamo gareggiato là nel 2011, quindi dovremo reimparare alcune curve in qualche modo,  soprattutto ora che è stato riasfaltata, era piuttosto sconnessa. L’intero giro sarà una sfida, è molto severo sui freni e può anche offrire buone chance di sorpasso. “

“E’ assolutamente una bella sfida. E’ facile entrare in una routine andando ogni anno negli stessi circuiti, quindi quando c’è la sfida di imparare un nuovo circuito o reimparare uno vecchio è emozionante. Puoi battere piloti se riesci ad imparare la pista più velocemente, è una dinamica interessante.”

Seguici anche su Instagram

MotoGP | Iannone squalificato per 4 anni dal TAS di Losanna per doping

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"