F1 | GP Turchia – Risultati Gara: Trionfa Bottas su Verstappen, l’audacia non ripaga Leclerc, Hamilton P5

Ad Istanbul Verstappen proverà ad attaccare Bottas, dietro scalpita Leclerc, incognita meteo: segui la cronaca live del GP di Turchia.

 

La cronaca live del GP di Turchia inizierà alle ore 13.30

L’articolo si aggiorna automaticamente

Lap58 – BANDIERA A SCACCHI – Trionfa Bottas con il giro veloce in 1:30.432. P2 e P3 per Verstappen e Perez. Appena giù dal podio Leclerc e Hamilton.

Lap57 – Riprende ritmo Leclerc per difendersi da Hamilton, egual discorso per l’inglese nei confronti di Gasly.

Lap55 – Continua l’inseguimento. Bottas si accende di viola: 1:31.023.

Lap55 – Gasly a meno di un secondo da Hamilton, infuriato il pilota Mercedes.

Lap53 – Hamilton: “Tanto graining, ve lo dicevo ragazzi…”. Intanto arrivano Gasly e Norris sul #44.

Lap52 – Leclerc: “Non ho più ritmo, per nulla”.

Lap51 – Sergio Perez affianca Leclerc e si prende la terza posizione. Anche Hamilton è ora vicino al monegasco.

Lap50 – Rientra ai box Lewis Hamilton! Il britannico monta ora nuove intermedie, è quinto. Perez si incolla a Leclerc.

Lap50 – Leclerc guadagna 1.3 secondi su Hamilton nel primo settore. Sainz continua a martellare ed è fucsia costante da diversi giri: 1:31.921.

Lap49 – Hamilton prosegue, dai box vorrebbero fermarlo, ma lui non ci sta: “Se cambiamo voglio la soft”.

Lap48 – Sainz sorpassa Ocon per la P8 e vola: 1:32.5, fucsia. Ai box Leclerc, intermedia nuova per il monegasco, esce in P4 dietro Hamilton.

 

Lap47 – Bottas attacca e sorpassa Leclerc.

Lap45 – Team radio Leclerc: “Cosa succede se restiamo fuori?”. Xavier risponde: “Se tieni dietro Bottas è P1”. Hamilton chiede di scaldare la gomma slick.

Lap45 – 1 secondo tra Leclerc e Bottas. Verstappen si lamenta del volante: “Gira a sinistra, non so cosa ci sia che non va”.

Lap44 – Errore per Leclerc che perde vantaggio su Bottas: 2.5 secondi tra i due. Hamilton: “Non siamo lontani da condizioni da asciutto”.

Lap43 – Hamilton è scettico, vuole restare fuori, il muretto: “Ok, aspettiamo ancora un giro”.

Lap42 – La situazione dopo il valzer dei pit. Richiamato ai box Hamilton: “Perché?”, e non si ferma.

Lap41 – Leclerc: “Possiamo andare fino alla fine con questo set?”. Dal muretto gli rispondono: “Sì, puoi”.

Lap40 – Bottas guadagna su Leclerc, ma il gap oscilla: 6 secondi circa tra i due.

Lap39 – Non si ferma Leclerc, è ora il leader della gara. Anche Hamilton sembra indirizzato a non fermarsi.

Lap38 – Si pente Vettel: “La slick non funziona”.

Lap37 – Gomma media per Vettel! Ai box anche Perez e Bottas.

Lap36 – Pit stop Verstappen: ai box l’olandese per montare le intermedie. Stessa scelta per Sainz e molti piloti: valzer di soste.

Lap35 – Topica battaglia tra Hamilton e Perez. Il #44 supera il messicano che risponde con un controsorpasso, ma la Mercedes resta negli scarichi della Red Bull. Ricciardo è ora veloce con le intermedie, rientra così anche Norris, inters anche per lui.

Lap33 – Hamilton insegue Perez.

Lap31 – Pit per Alonso che sceglie intermedie. Errore per Perez che si ritrova Hamilton negli specchietti, il #44 è a 1.1s.

Lap30 – Continua la bagarre tra Ocon e Vettel. Leclerc si tiene a 2 secondi da Verstappen, distante Perez. Qualche giro fa incomprensione nel doppiaggio Hamilton-Mazepin.

Lap29 – Giro di boa della gara. Bottas si porta dietro Verstappen e Leclerc. Hamilton plafonato a 18 secondi dalla vetta e a 2 secondi da Perez.

Lap27 – Scambio di battute tra Adami e Sainz.

Sainz: “Inizia ad esserci qualche goccia in più”.

Adami: “Valutiamo le intermedie”.

Sainz: “Sì, ma aspettiamo”.

Lap26 – Pioggia lievemente più intensa confermata da Bottas.

Lap25 – Gasly: “C’è più pioggia in curva 9”. Iniziano i doppiaggi per i piloti di testa, Ocon prova ad attaccare Vettel.

Lap24 – 1:32.981 – Fucsia per Charles Leclerc, è il primo sotto l’1:33. In radio: “Ricciardo è più lento con intermedie nuove”.

Lap23 – Si gira Tsunoda in curva 9. Riprende la pista in P13.

Lap22 – Rientra ai box Daniel Ricciardo, è il primo: mescola intermedia nuova per l’australiano che rientra in P18.

Lap211:33.0 per Hamilton, che torna veloce dopo alcuni giri lenti. 1:33.2 Sainz. Incognita gomma: montare gomma intermedia nuova o aspettare l’asciutto?

Lap21 – Condizioni complicate, la situazione dopo i primi 21 giri.

Lap19 – 1:33.1 per Bottas e Verstappen, due decimi più lento Leclerc. Hamilton perde, la gomma sta diventando slick, Verstappen guadagna su Bottas.

Lap18 – Un indemoniato Carlos Sainz attacca all’ultima chicane Yuki Tsunoda. Lo spagnolo è ora salito in nona piazza. Preoccupazione in casa Mercedes per le gomme: Hamilton non guadagna e usura.

Lap171:33.282, giro veloce per Verstappen. Sainz si incolla a Tsunoda.

Lap16 – Verstappen risponde in fotocopia ai tempi di Hamilton. Leclerc non molla e gira su tempi simili.

Lap15 – In curva 12 Hamilton si inserisce su Gasly per guadagnare la P5. 18 secondi tra Hamilton e la vetta della corsa. Notato il contatto tra Sainz e Vettel, ma non ci saranno ulteriori azioni.

Lap14 – Leclerc scende sotto l’1:34, è il terzo dopo Hamilton e Bottas. Sainz sorpassa Vettel con un piccolo contatto.

Lap14 – Hamilton: “Le gomme si stanno usurando”. Sainz è ora a caccia del suo predecessore Vettel.

Lap13 – La classifica al giro numero 13.

Lap121:33.450 per Lewis Hamilton, che ora gira un secondo più veloce dei primi.

Lap11 – Giro veloce e sorpasso di Hamilton su Norris. Ora l’inglese è sesto.

Lap10 – Penalità di 5 secondi per Fernando Alonso, causata dall’incidente con Schumacher.

Lap9 – Hamilton passa Stroll ed è settimo, Sainz passa Ocon ed è undicesimo. Penalità di 5 secondi per Gasly.

Lap8 – Sale in P12 Carlos Sainz, sorpassate le Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi. Hamilton riesce finalmente a sorpassare l’AlphaTauri di Tsunoda.

 

Lap6 – Il sorpasso di Sainz. Intanto Hamilton prova su Tsunoda ma non riesce ad affondare il colpo, perde tempo il nipponico.

Lap6 – Da segnalare nei primi istanti di gara un contatto anche tra Schumacher e Alonso. I primi girano su tempi in 1:34.6/7. Sainz sorpassa Russell per la P14.

Lap5 – Buona la partenza per Sergio Perez, ora in quarta piazza. Bottas mette 1.7 secondi tra sé e Verstappen. Arriva intanto l’investigazione per il contatto Gasly-Alonso.

Lap4 – La situazione dopo quattro giri.

Lap2 – Hamilton prova ad attaccare Tsunoda: il nipponico si difende e chiude la porta al britannico. Sainz è ora in P16.

Lap1 – Si spengono i semafori e parte il GP di Turchia! Dalla pole Bottas scatta bene, tenendo il comando su Verstappen e Leclerc. Si gira Alonso (toccato da Gasly) che scende in P16. Hamilton guadagna qualche posizione, è P9 dopo un giro. Dopo il giro 1 la classifica è: Bottas, Verstappen, Leclerc, Perez, Gasly, Norris, Stroll, Tsunoda, Hamilton e Vettel.

Pre-gara

Ore14.01 – Bottas contro Verstappen: chi passerà primo in curva 1?

Ore14.00 – Verstappen per attaccare la leadership mondiale, ma Bottas non mollerà, aiutare il compagno è imperativo. Hamilton parte dalla P11, in seconda fila Leclerc ha fame di podio, ma attenzione a Gasly e Alonso. Gara che potrebbe passare da bagnata ad asciutta, tante le incognite: inizia il giro di formazione.

Ore13.57 – Condizioni bagnate, tutti scelgono di iniziare la gara con compound intermedio.

Ore13.55 – Cinque minuti al giro di formazione: allo spegnimento dei cinque semafori le vetture partiranno nel seguente ordine.

Ore13.52 – Ultimi preparativi. 8 minuti alla partenza.

Ore13.51 – Grande concentrazione per Max Verstappen, pronto a scattare dalla seconda piazzola.

Ore13.49 – Wolff a Sky Sport: “Oggi tutto è possibile. È possibile che queste condizioni possano favorire un po’ Lewis, ma partire dalla P11 non è semplice.”

Ore13.47 – Rischio di ulteriore pioggia sul 20%. Manca sempre meno allo start, gradinate piene di tifosi e appassionati.

Ore13.45 – Piloti schierati per l’inno nazionale turco, un quarto d’ora alla partenza.

Ore13.42 – Visuale dall’elicottero del tracciato turco. Cielo coperto e basse temperature: sarà una gara insolita, l’imprevisto è dietro l’angolo.

Ore13.40 – Alettone posteriore configurato ad alto carico aerodinamico sulla Ferrari di Sainz. Sarà un GP sperimentale per il #55.

Ore13.38 – Binotto a Sky: “Condizioni particolari di bagnato che non ci aspettavamo. Attendevamo una gara asciutta. Podio? Puntiamo al risultato migliore, le opportunità ci sono.”

Ore13.36 – Concentrazione in griglia. Condizioni difficili da interpretare, concentrato Alonso (quattro podi in Turchia, nessuno in griglia come lui). Lo spagnolo scatterà dalla P5.

Ore13.30 – Buona domenica e benvenuti nella cronaca live della corsa turca. Manca mezz’ora allo spegnimento dei semafori del Gran Premio di Turchia. Ad Istanbul protagonisti freddo, umidità e cielo coperto. La temperatura dell’aria si assesta sui 15 gradi centigradi, poco più alta quella dell’asfalto, sui 18°C. In foto Max Verstappen, ora fuori dai box. gp turchia


L’aria di Istanbul si fa frizzante ed il freddo sembra essere protagonista nella domenica sul Bosforo. Lewis Hamilton si esprime nel pre-gara: “Che freddo, fa più caldo a Londra, sembra un tempo inglese”, scherza il 36enne di Mercedes, che scatterà in mezzo al gruppone. Dalla pole invece lascerà la frizione il compagno Bottas, che cercherà di chiudere le porte ad un arrembante Verstappen nella piazzola accanto a lui. Dietro al finlandese scalpita la rossa Ferrari di Charles Leclerc, autore di una qualifica perfetta e in grande stato di forma.


Leggi anche: F1 | GP Turchia – Qualifiche Mercedes, Wolff: “Spero che Hamilton non avrà bisogno di una nuova power unit nel 2021”


Fioccano le penalità in quel di Istanbul: dieci posizioni in griglia saranno scontate dal suddetto Hamilton. Oltre al britannico, tra i motorizzati Mercedes cambia la power unit (in toto) Daniel Ricciardo, che partirà accanto a Carlos Sainz, anch’egli con il quarto propulsore sulla sua SF21.

I piloti, ben raccolti nella propria giacca, si proteggono dal freddo. Temperature basse e asfalto che appare umido, se non bagnato: le premesse per questo GP di Turchia sono quelle di una corsa che potrebbe riservare colpi di scena, la seguiremo insieme dalle ore 13.30.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.