F1 | GP Turchia – Sintesi FP3: 1° Gasly seguito dalle Red Bull. Hamilton 18°

Si concludono anche le FP3 in Turchia: a dominare è la famiglia Red Bull che, in condizioni di pista bagnata, piazza nei primi tre posti Gasly, Verstappen e Perez. Seguono le due Ferrari. Più indietro le Mercedes che hanno però girato poco e presto: 9° Bottas e 18° Hamilton.

gp turchia fp3
Credits: Twitter AlphaTauri

Prima mezz’ora FP3 GP Turchia

Le FP3 del GP di Turchia iniziano senza attività in pista nei primi minuti. Le condizioni sono totalmente diverse rispetto a ieri: la pioggia, infatti, continua a cadere sul circuito turco dall’inizio della mattina.
I primi a calcare il circuito sono Gasly e Tsunoda, entrambi scesi in pista con le gomme wet. Dopo 15 minuti dall’inizio della sessione metà dei piloti sono in attività sulla pista e in testa alla classifica si trovano Norris e Sainz che continua a migliorarsi ogni passaggio.

Leggi anche: F1 | Dalla Germania problemi con i motori Mercedes: “La seconda volta in sette anni”

Il primo a passare alle gomme intermedie è proprio l’inglese della McLaren che al primo giro con questi pneumatici migliora subito il suo tempo. Il 7 volte campione del mondo Hamilton scende in pista per la prima volta in queste FP3 dopo 20 minuti dall’inizio della sessione. L’inglese non riesce però a concludere neanche un giro cronometrato perché la sessione viene interrotta da una bandiera rossa causata da Russell che si è inghiaiato. Prima di lui anche Gasly e Mazepin sono stati protagonisti di due spin senza conseguenze a causa dell’acquaplaning.

Seconda mezz’ora FP3 GP Turchia

Le FP3, dopo la bandiera rossa, ripartono con l’esordio in pista di Verstappen, finora rimasto ai box. Quasi tutti i piloti scendono in pista, la quale sembra in condizioni decisamente migliori rispetto a prima. Tutti, infatti, demoliscono i tempi precedenti già al primo giro cronometrato. Quasi tutti i piloti si migliorano giro dopo giro andando a scambiarsi le posizioni in classifica. Particolare la scelta della Ferrari che manda in pista le proprie vetture solo otto minuti dopo la ripresa dell’attività.

Un bello strappo viene dato da Verstappen, che a 22 minuti dalla fine delle FP3 fa segnare un 1.31.043 rifilando mezzo secondo alla concorrenza. Si comportano bene le Ferrari, attualmente seconda e terza. Intanto, tanti piloti si girano in curva 9: tra questi Vettel e Leclerc. La pista nel frattempo continua a migliorarsi e con lei i tempi: a 15 minuti dal termine, infatti, è Sergio Perez a portarsi in vetta alla classifica, scavalcato poco dopo da Gasly con un buon 1.30.447. Hamilton, dopo il primo giro cronometrato segnato subito dopo la fine della bandiera rossa, è rientrato ai box per non uscire più. A 10 minuti dalla bandiera a scacchi è tutta l’attività in pista ad essere prossima allo 0: solo le Ferrari e Schumacher sono infatti fuori dal box. Negli ultimissimi minuti altri piloti tornano in pista e migliorano i loro tempi: tra questi Verstappen che scavalca Perez e si mette secondo.

La classifica completa:

gp turchia fp3
Credits: F1

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.