F1 | GP Turchia – Sintesi gara: Splendido Bottas che chiude in testa. Seguito da Verstappen e Perez

Splendida vittoria in Turchia di Bottas dietro di lui Verstappen e Perez. Leclerc quarto con dietro Hamilton. Sainz ottavo. Sintesi Gara Turchia

Partenza e primi giri

Pista bagnata quella di Istanbul Park. I piloti partiranno con le intermedie. Le monoposto si schierano sulla griglia di partenza. In pole Valtteri Bottas e subito affianco Max Verstappen. Bottas dovrà difendersi bene dal pilota olandese per non farsi soffiare la posizione. A tallonare i due ci sono Leclerc e Gasly. Hamilton dall’undicesima che deve rimontare per stare attaccato al suo diretto rivale Max. Sintesi Gara Turchia

Si spengono le luci, Bottas parte bene e mantiene la posizione, Verstappen e Leclerc dietro. Alonso si gira dopo un contatto con Gasly in curva uno.

Immagine

Lewis in nona dietro Tsunoda. Contatto tra Alonso e Schumacher che porta il pilota tedesco in testa coda e lo fa scendere in P 19. Sainz continua a guadagnare posizioni e sale in undicesima posizione. All’ottavo giro Hamilton infila il pilota giapponese prendendosi non pochi rischi, e sale in ottava posizione. Penalità di +5 secondi per Gasly in riferimento al contatto con Alonso. Anche per Alonso +5 secondi penalità per il contatto con Schumacher.

G10-35

Bottas allunga su Verstappen ed ora e a + 2.5. Hamilton sorpassa Norris ed è in P6 e segna il giro veloce. Sainz si trova a combattere con Vettel per la decima. Lo spagnolo prende la posizione, con un piccolo contatto, su Vettel e ora e in P10. Hamilton alla fine del giro 15 è in quinta posizione. Giro veloce di Verstappen che gli viene subito rubato da Bottas ma Max sta guadagnando terreno e da +3.1 scenda a + 2.5. I piloti stanno comunicando ai rispettivi muretti che gli pneumatici stanno diventando delle slick. Ricciardo e il primo che rientra al giro 22 e monta un’altra intermedia e scende in P18. Leclerc segna il giro più veloce con un bel 1.32.9 ed è il primo a scendere sotto il muro dell’1.33. Hamilton doppia Mazepin e ora rincorre Perez per la quarta. Vettel di difende dagli attacchi di Ocon che rischia pure il contatto. Alonso sconta i 5 secondi di penalità al pit e rimonta le intermedie, rientra in diciottesima posizione. Alcuni piloti riferiscono che sta piovendo di più sul tracciato. Hamilton prova a sorpassare Perez con un bel duello ma il messicano chiude la porta.

Immagine

 


Leggi anche: F1 | GP Turchia – Risultati Gara: Trionfa Bottas su Verstappen, l’audacia non ripaga Leclerc, Hamilton P5


G35-48

Verstappen rientra ai box e Charles sale in seconda posizione. Lungo pit per Sainz di 8.1 secondi ed esce alle spalle di Ocon. Vettel è l’unico che monta le gomme medie ma fa fatica a tenere la macchina in pista. Leclerc non si è ancora fermato ma è in P1 con 6.7 secondi di vantaggio su Bottas. Hamilton vuole continuare a stare fuori per vedere come si comportano le gomme degli altri piloti. Max dice di avere un problema sul volante che lo porta verso sinistra. Bottas ha già recuperato tutto il terreno su Leclerc e si piazza a +0.4. Nel frattempo, Hamilton sta comunicando di riscaldare le gomme da asciutto.

Immagine

Bottas si riprende la prima posizione superando Leclerc in curva uno. Leclerc rientra ai box e rientra in pista in quarta posizione davanti a Perez. Hamilton continua a non rientrare a meno che non ci sia la possibilità di mettere le soft.

Ultimi 10 giri

Sainz guadagna uno splendido giro veloce con un 1.31.9. Hamilton entra ai pit solo al cinquantunesimo giro rientrando in quinta. Perez passa Leclerc e scende in quarta posizione e ha Hamilton che lo mette nel mirino. Leclerc ricrea margine da Hamilton e gli piazza un +3.8. Bottas al penultimo giro segna il giro più veloce. Gasly insegue Hamilton che sta avendo problemi con le intermedie.

Bandiera a scacchi

Chiude davanti a tutti un’incredibile Valtteri Bottas che segna un altro giro veloce. Dietro di lui Verstappen e Perez. Leclerc ha cercato di rimanere fuori il più possibile ma non ha ripagato. Hamilton quinto e Sainz ottavo.

Immagine

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Erik Jozsef Vaccari

Classe ’99. Appassionato di Formula 1 dal 2016. Studio economia del turismo a Rimini. Futuro giornalista? Futuro imprenditore alberghiero? Non so vedremo. Ora testa bassa e si lavora duro.