F1 | GP Turchia – Toto Wolff: “Mai avuto grip in qualifica, nessuna scusa”

Al termine della qualifica del GP di Turchia, Toto Wolff ha ammesso le mancanze e le difficoltà avute dal team nel mandare in temperatura le gomme.

wolff qualifica turchia
mercedesamgf1.com

La qualifica del GP di Turchia non può soddisfare Wolff e la Mercedes, classificatasi sesta con Hamilton e nona con Bottas. A riguardo è intervenuto il team principal della squadra di Brackley mediante conference call da Istanbul.

“Durante la sessione di qualifica le temperature erano molto fredde, il circuito era nuovo, l’asfalto bagnato. Semplicemente non siamo stati in grado di portare le gomme in temperatura, ha ammesso l’austriaco.

“La conseguenza è un grande distacco nei tempi. Avevamo – ha continuato Wolff – gli pneumatici troppo freddi e non abbiamo mai avuto realmente grip“.

Il boss del team anglo-tedesco riflette sul sabato turco, che rappresenta, come ha ricordato un giornalista, la prima volta dal Gran Premio d’Italia 2013 che Mercedes non porta almeno una monoposto in Top 5.

“Le condizioni erano davvero strane e complicate a causa delle temperature, a causa della pioggia e dell’asfalto del tracciato”.

“La pista era bagnata, fredda e scivolosa, ma questo non importa, perché la situazione era uguale per tutti! Non ci sono scusanti. Così ha commentato la sessione il capo delle Frecce Nere.

Oggi avevamo tutti le stesse difficoltà. Si impara molto di più nelle giornate storte, oggi è una di quelle. Dobbiamo semplicemente ammettere che non siamo stati bravi a portare le gomme nella giusta finestra di utilizzo”, ha detto Wolff.

Spero che in futuro capiremo meglio come scaldare bene gli pneumatici anche in condizioni polari, ha ammesso il team principal della casa della stella a tre punte.

Domani cercheremo di dare il massimo per limitare i danni e guadagnare qualche posizione”, ha concluso Toto Wolff al termine della qualifica in Turchia.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Turchia – La telemetria grazia Lance Stroll, confermata la prima pole in carriera

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.