F1 | GP Turchia – Vettel: “L’ultimo giro è stato intenso”

Sebastian Vettel conquista il primo podio stagionale concludendo il Gran Premio di Turchia al terzo posto.

Sintesi gara.

Sebastian Vettel - Scderia Ferrari
Foto: Scuderia Ferrari

Sebastian Vettel sale per la prima volta sul podio in questa stagione 2020. Per il tedesco la sua ultima stagione in Ferrari non è stata come aveva sperato. I problemi di feeling con la SF1000 e un Leclerc al massimo della forma hanno reso il campionato del 4 volte campione del mondo particolarmente complicato. In questo GP di Turchia però Vettel è riuscito a tirare fuori il potenziale della macchina rimanendo, sin dai primi giri, nella zona podio. In alcuni tratti il tedesco è riuscito anche ad avere un passo migliore del leader accendendo le speranze di un possibile e clamoroso finale. Ad aprire definitivamente le chance per un podio Ferrari sono stati gli errori dei rivali. Quelli dei piloti Red Bull e quelli degli strateghi Racing Point che hanno messo Stroll fuori gioco. Il clamoroso finale c’è stato con Leclerc, che aveva superato precedentemente Vettel, che tenta nelle ultimi curve a sorpassare Pérez per la seconda piazza. Il monegasco fa però l’ennesimo lungo della sua gara e finisce oltre il cordolo, Vettel, subito dietro, ne approfitta e all’ultima curva supera Leclerc e tenta, invano, di beffare Perez. Il tedesco sale quindi sul podio, il primo stagionale, e tiene vivo quel record, di almeno un podio a stagione, che va avanti dal 2008. 

Sebastian Vettel - Scuderia Ferrari
Foto: Scuderia Ferrari

Le parole di Sebastian Vettel dopo la gara:

La gara è stata piuttosto intensa e lunga ma anche molto divertente. Ho avuto un’ottimo giro di apertura e mi sono ritrovato subito in quarta posizione. Mi stavo trovando bene con le gomme full wet ma con le intermedie è stato più complicato. Ho ritrovato il passo verso al fine. L’ultimo giro è stato intenso e strappare il podio alla fine è stato sorprendente. Sono di certo molto contento, è stata una gara piacevole in condizioni insidiose. Ho visto che Charles era molto vicino a Checo e sapevo che il messicano stava faticando con le gomme. Nei giri prima stavo recuperando su di loro e vedevo che erano in lotta. Quindi appena ho visto il bloccaggio di Leclerc ho capito che c’era una chance per me. Siamo arrivati molto vicini anche con Pérez, non credo avesse più gomme. Per tanto tempo, 20 giri dalla fine,  pensavo se montare le gomme da asciutto. Le intermedie erano usurate ed erano quasi slick ma si parlava di possibile pioggia verso la fine. Mi sarebbe piaciuto mettere le slick perché forse si poteva vincere. Sono comunque molto contento di questo podio.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Turchia, Hamilton Campione del Mondo: “Senza parole”

 

mm

Giada Di Somma

Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_SV_05_).