F1 | GP Turchia- Vettel: “Tolleranza zero per l’errore della direzione gara durante le qualifiche”

Sebastian Vettel, in qualità di direttore dell’Associazione piloti, ha preso una posizione per quanto riguarda l’errore della direzione gara durante le qualifiche del GP di Turchia. Anche Leclerc, Ricciardo e Albon sono convinti che è una situuazione che non si deve più ripetere.

Vettell qualifiche Turchia
Credits Ferrari Facebook

Sebastian Vettel ha criticato duramente la direzione gara per l’errore commesso durante le qualifiche del GP di Turchia.

La seconda parte della sessione delle qualifiche, che si stavano disputando su pista bagnata, a Istanbul è iniziata con un veicolo di recupero ancora in manovra. I commissari turchi avevano comunicato a Michael Masi che la Williams del pilota canadese sarebbe stata messa in sicurezza prima che i piloti giungessero in curva 8 nel loro giro di lancio e per tale ragione è stata autorizzata l’inizio della seconda sessione di qualifiche.

“Penso che siamo tutti umani, gli errori accadono, ma questo errore ha una tolleranza zero“, ha detto il pilota della Ferrari Sebastian Vettel.

Quindi penso che siamo tutti ben consapevoli e sono molto fiducioso che non accadrà di nuovo in futuro. Ma parleremo di questo e capiremo i motivi per cui è successo.”

Inevitabilmente, la mente di tutto il Circus è andata all’’incidente di Jules Bianchi nel Gran Premio del Giappone 2014. Bianchi alla fine perse la vita a causa delle ferite riportate nello schianto, quando andò fuori dalla pista bagnata sotto le bandiere gialle e colpì un veicolo di recupero.


Gru pista Qualifiche GP turchia noresize

Leggi anche:
Follia nelle Qualifiche della Turchia. Masi: “Bisognerà rivedere le procedure di sicurezza”


È stato accolto con incredulità da alcuni piloti e altro personale di F1. Anche il direttore di gara della FIA Michael Masi aveva preso una posizione al riguardo.  La FIA ha detto che le procedure saranno riviste per “minimizzare la probabilità di incidenti simili in futuro“.

Nessuna spiegazione è stata ancora data perché è stato ritenuto necessario avviare la sessione invece di aspettare meno di un minuto per garantire che il veicolo di recupero era sicuramente fuori pista.

Anche altri piloti hanno preso posizione

Diversi piloti hanno criticato la decisione in questo momento e anche dopo le qualifiche.

Il compagno di squadra di Vettel, Charles Leclerc, pupillo e amico di Bianchi, ha dichiarato: “Penso che siamo rimasti tutti un po’ scioccati nel vederlo. Probabilmente ne parleremo insieme al prossimo briefing per evitare questo tipo di situazioni. Non c’è bisogno di dire quello che è successo in passato con questo tipo di situazioni. Penso che non dovrebbe succedere. Faremo in modo che non accada di nuovo.”

Non è bene quello che è successo“, ha detto Alex Albon della Red Bull. “È stato sciocco. Sono sicuro che avremmo potuto aspettare altri cinque minuti.”

Daniel Ricciardo della Renault ha aggiunto: “Sono abbastanza sorpreso che ci fosse il semaforo verde. Non so quale fosse la fretta, credo che fossero preoccupati per la luce, ma non credo che dovrebbe accadere. Sono abbastanza sorpreso con questo.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Turchia- La gara della Red Bull- Verstappen: “Gara molto difficile”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.