F1 | GP Ungheria 2020 – Rimonta Red Bull contro il traffico

Max e i suoi meccanici hanno trasformato il potenziale disastro pre-gara in delizia per gli appassionati del toro. Addirittura sono riusciti ad ottenere il secondo gradino del podio dopo l’incidente durante il suo giro di formazione. La gioia del team è stata raddoppiata da Alex che ha combattuto risalendo dalla P13 sino alla P5. Ungheria 2020 Red Bull

Ungheria 2020 Red Bull
Credits: Red Bull

 

La gara di Max sembrava terminata ancor prima di iniziare quando è uscito fuori pista in curva 12 mentre effettuava il giro di formazione. Il suo staff di meccanici ha quindi lottato contro il tempo per riparare l’ala anteriore e la sospensione anteriore sinistra danneggiata prima della partenza. I meccanici hanno ripristinato la vettura prima dello spegnimento dei semafori. Max poi è riuscito a risalire dalla P7 a P3. Per Alex invece c’è stata più di una battaglia; Tuttavia, nella fase finale della gara è riuscito ad avere la meglio sulla Ferrari di Sebastian Vettel quando il tedesco è andato largo in curva 2 con ancora cinque giri rimanenti. Alex così è passato ed ha ottenuto la P5.
Ansia per il post gara del team dopo la convocazione di Albon da parte degli stewards per analizzare il fatto che i meccanici hanno asciugato la sua piazzola di partenza prima dello spegnimento dei semafori. Il pilota non ha poi subito alcuna azione. Ungheria 2020 Red Bull

Max Verstappen commenta così la sua performance in gara:Ungheria 2020 Red Bull

“La pista era ancora piuttosto bagnata, ma ho avuto comunque una buona partenza. Non puoi mai programmare come affrontare con esattezza la prima curva, ma sono riuscito a vedere uno spazio all’interno. Nonostante questo ho pensato di fare il giro all’esterno dove sapevo che c’era maggiore grip sul bagnato e ha funzionato. La gara avrebbe potuto essere molto diversa se fossi rimasto bloccato al settimo posto per alcuni giri, questo è certo. Abbiamo quindi fatto tutte le giuste chiamate strategiche e ho dovuto solo gestire le mie gomme, essere attenermi il più possibile ai piani e gestire il passo. Essere secondi e piazzarsi tra le due Mercedes è un risultato incredibile e non ci aspettavamo nulla del genere fino a ieri. le qualifiche sono state davvero difficili. Vogliamo provare a colmare il divario con la Mercedes, al momento sono davvero dominanti, quindi sarà molto difficile batterli anche se non smetteremo di provare.”

Alexander Albon parla così della sua gara in Ungheria:Ungheria 2020 Red Bull

“Oggi abbiamo perso molto tempo nel traffico dietro le Ferrari, altrimenti penso che sarei riuscito a fare ancora meglio. La macchina era davvero buona e quando siamo stati fuori dalle scie sono riuscito ad essere davvero veloce e molto competitivo. Sono comunque contento del risultato. Sono soddisfatto anche del contributo che ho dato al team dopo una giornata così difficile come quella di ieri. Penso che dobbiamo essere grati di come siano andate le cose. Oggi il rimo che abbiamo avuto è stato davvero una ottimo e lo sviluppo della vettura sta dando sempre più i suoi frutti.”

Seguici anche sui social:
Telegram Facebook Twitter Instagram
https://f1ingenerale.com/f1-gp-ungheria-haas-penalizzata-dai-commissari-per-il-pit-stop-prima-della-partenza/

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.