F1 | GP Ungheria, Alfa Romeo in cerca di riscatto: “Puntiamo sulla qualifica”

Alfa Romeo arriva al weekend del GP di Ungheria reduce da risultati tutt’altro che entusiasmanti, sintomo delle mancanze del motore Ferrari. La scuderia italo-elvetica spera adesso nelle grandi differenze fra il circuito di Budapest e quello di Spielberg.

Alfa Romeo Ungheria

“Buoni ricordi dal 2019” Alfa Romeo Ungheria

Le priorità di Kimi Raikkonen alla vigilia di questo weekend sono chiarissime: attenzione massima a una qualifica che potrebbe rivelarsi determinante.

“L’Ungheria come pista è l’opposto di quello che abbiamo vissuto in Austria. Il tracciato è stretto e lento, quindi la messa a punto della vettura sarà una sfida completamente diversa rispetto alle ultime due settimane. Qui i sorpassi sono difficili, quindi ottimizzare le nostre prestazioni in qualifica sarà fondamentale se vogliamo sfruttare al meglio il nostro ritmo di gara. La battaglia a centrocampo è piuttosto serrata, quindi partire davanti agli avversari è un grande vantaggio che dobbiamo prendere. Abbiamo fatto una bella gara qui l’estate scorsa e speriamo di poter tornare a casa con un altro risultato forte”.

F1 | GP Ungheria – Anteprima McLaren: “Questa pista ci farà capire il potenziale della macchina”

“Pista più adatta a noi”

Le curve lente dell’Hungaroring possono ridurre il gap di potenza dal resto del centro griglia: ne è ben consapevole Antonio Giovinazzi, che intende approfittarne.

“E’ la gara numero tre della stagione e non vedo l’ora di tornare in macchina. Abbiamo imparato molto nelle ultime due gare e sento che la nostra prestazione è aumentata dalla prima gara a quella dello scorso fine settimana, quindi è il momento di trasformare questo progresso in punti. La pista di Budapest dovrebbe essere un po’ più adatta a noi rispetto all’Austria, quindi possiamo essere fiduciosi di essere nel mix dall’inizio del weekend fino alla fine”.

Non perderti nessuna notizia dal mondo della F1 seguendoci sul nostro canale Telegram.


 

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza, blogger su @theracingchick. Ho un occhio di riguardo per Endurance, competizioni GT, Formula 1 e Formula E.