F1 | GP Ungheria- Alfa Romeo, Kubica prenderà parte alle FP1 al posto di Raikkonen

Il pilota di riserva dell’Alfa Romeo, Robert Kubica, venerdì prenderà parte alle FP1 del Gran Premio d’Ungheria.

Kubica Ungheria FP1
Credits- Alfa Romeo

Il pilota di riserva dell’Alfa Romeo, Robert Kubica, venerdì prenderà parte alla prima sessione di prove libere, le FP1, del Gran Premio d’Ungheria.

Robert salirà sulla macchina di Kimi Räikkönen proprio sulla pista dove ha fatto il suo ritorno in Formula 1 nel 2017. Era la sua prima volta in una monoposto di F1 dopo la sua pausa di otto anni dallo sport. Dopo essere stato in macchina per le prove libere in Spagna e in Austria, il polacco continuerà a contribuire allo sviluppo della monoposto con il suo feedback tecnico mentre ci avviciniamo alla pausa estiva. Il weekend speciale di Robert si estenderà oltre la pista, poiché sarà al centro dell’attenzione di molti dei fan presenti alla gara. Con Budapest una delle mete preferite per il weekend di gara per i suoi tifosi polacchi, il team farà il possibile per offrire un’esperienza speciale a tutti i fan: uno stand dedicato, collocato nella famosa Fan Zone, ospiterà l’auto della squadra e equipaggiamento da gara, mentre ci sarà un ricco programma di sessioni virtuali di incontri e saluti con i fan, offerte speciali di merchandising e molto altro.


Leggi anche

F1 | La FIA pensa ad una presentazione unica per tutte le monoposto 2022


Robert Kubica

“È sempre bello tornare in pista, specialmente a Budapest, che è la gara più vicina alla Polonia in calendario. Ci sono sempre molti fan polacchi sugli spalti e so che ci saranno molte bandiere ad accogliermi quando uscirò dal box venerdì. Ovviamente, una volta che sei in macchina, l’obiettivo è fare il miglior lavoro possibile per il team e aiutare gli ingegneri con la messa a punto della vettura. I margini a centro classifica sono davvero ridotti quindi ogni miglioramento può essere determinante”.

Frédéric Vasseur

Robert ha fatto un ottimo lavoro per il team finora in questa stagione e siamo entusiasti di vederlo tornare in macchina a Budapest. Il suo feedback tecnico ci ha davvero aiutato nella messa a punto della macchina e siamo fiduciosi che possa aiutarci a estrarre ancora di più dal nostro pacchetto con il progredire della stagione”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.